Duro affondo della Regione: “La Lombardia è la discarica dei treni vecchi di Trenitalia”. Dopo l’ennesima giornata delirante per i viaggiatori di Trenord, e in particolare per i lecchesi, i brianzoli, i valtellinesi e i comaschi, sul caso interviene l’assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi.

LEGGI ANCHE Ritardi e cancellazioni per un guasto: raggiungere o tornare da Milano è impossibile

Treni: duro affondo della Regione

“Nell’ultimo periodo in particolare i pendolari stanno subendo disagi inaccettabili a causa dell’inefficienza delle Ferrovie dello Stato. I malfunzionamenti della rete di Rfi (Fs) e dei treni vecchi conferiti da Trenitalia (Fs) stanno mettendo a dura prova la pazienza di tutti. Ieri si sono verificati problemi alla stazione di Greco Pirelli che hanno generato gravi disservizi sulla S11 Milano-Chiasso, S9 Milano-Albairate, S8 Milano-Lecco, S7 Milano-Molteno-Lecco, Milano-Tirano, Milano-Bellinzona e Milano-Paderno“.

Terzi scrive a Rfi

“La totale mancanza di informazioni non ha permesso a molti utenti di trovare alternative per raggiungere il posto di lavoro. Ho scritto ai vertici di Rfi: la società statale deve fornire spiegazioni rispetto ai disagi. È sorprendente che lavori per il miglioramento dell’infrastruttura, pianificati da tempo, possano determinare ripercussioni così negative sulla circolazione ferroviaria”.

“La Lombardia è la discarica dei treni vecchi di Trenitalia”

L’altro tema riguarda la vetustà del materiale rotabile: “Metà della flotta di Trenord, quella di derivazione statale conferita da Trenitalia (proprietaria al 50% di Trenord), ha un’età media di 32 anni con punte di 45 anni, mentre la metà conferita da Regione ha un’età media di 9 anni – prosegue Terzi -. E treni vecchi significa maggiore possibilità di guasti. Il treno 25064 che ieri si è guastato tra Monza e Lissone era un convoglio di 36 anni appartenente alla flotta conferita da Trenitalia, per il quale, come se non bastasse, viene corrisposto un canone di affitto”

Leggi anche:  Frana di Cernobbio: ponte aperto. Il sindaco: "Grande gioco di squadra"

“Intervenga il Governo”

“Il Governo si dia una mossa e si decida a investire in Lombardia: siamo la discarica dei treni vecchi di Trenitalia e dobbiamo fornire un servizio su una rete di Rfi totalmente inadeguata, che non viene potenziata e nemmeno manutenuta. Regione ha messo in campo 1,6 miliardi di euro per comprare 176 treni che andranno progressivamente a svecchiare la flotta di Trenitalia. Abbiamo investito e continueremo a farlo. Il Governo faccia altrettanto”.

LEGGI ANCHE Nuovi treni da gennaio: ECCO SU QUALI LINEE