L’equinozio d’autunno cade quest’anno alle 9.50 di lunedì 23 settembre 2019.

Equinozio autunno 2019

Con l’equinozio d’autunno si fa sempre una gran confusione… Sì, perché se l’estate e l’inverno sono di fatto “fissi” (ovvero iniziano il 21 giugno e il 21 dicembre), per la primavera invece, ma soprattutto per l’autunno, le cose cambiano anche spesso di anno in anno.

Ma perché cambia?

Sostanzialmente per lo stesso motivo per cui ogni quattro anni, un anno è bisestile.

Come abbiamo studiato fin dalle elementari, la Terra, infatti, non gira attorno al Sole in un anno preciso e “spaccato” al minuto… anzi. Ci mette i famosi “365 giorni, 5 ore, 48 minuti e 49 secondi” che… fanno inevitabilmente saltare i conti.

LEGGI ANCHE:Valdidentro, c’è già aria d’autunno

Far quadrare i conti

Insomma per farli tornare, quelle quasi 6 ore in più vengono periodicamente accorpate nel 29 febbraio “supplementare”, ma non basta: anche l’orario e il giorno degli equinozi, subiscono di anno in anno delle variazioni.

Leggi anche:  Ultimato il capannone delle polemiche

Autunno “ballerino”

Insomma, controllate sempre, perché la primavera in genere è il 21 marzo, ma a volte può iniziare anche il 20.L’autunno, ancor più ballerino, può iniziare il 21, ma anche il 22 o il 23 di settembre.