In corso il recupero.

Frana a Grosio, le foto

Le abbondanti piogge della settimana scorsa hanno provocato due frane nel territorio di Grosio, più precisamente nella Val del Crosc e nella Val de Lac, zone già interessate da regimazione idraulica ma che nulla hanno potuto contro la forza della natura. La massa di fango e sassi ha quindi esondato provocando diversi danni tra cui l’interruzione della strada che dalla frazione di Lago sale al bivio Borca e di qui al passo del Mortirolo e la devastazione dell’area attrezzata per l’addestramento cani di Pamela Franzini, presente sempre nella contrada Lago.

LEGGI ANCHE: Infortunio sul lavoro per operaio di 49 anni, è grave

Ripristino

L’esondazione, con le frane che sono partite a circa 2.000 metri di quota nella notte tra giovedì 25 e venerdì 26 luglio, ha interessato anche diversi terreni privati nella zona di Lago e Tiolo ricoperti da fango e limo e che attendono solo di essere ripuliti. In settimana è stato ripristinato il collegamento per il passo del Mortirolo ma non è ancora rientrata a casa la famiglia di Lorenzo Valmadre evacuata per l’esondazione della Val del Crosc, zona già interessata l’anno scorso da uno smottamento. Allo stato attuale la situazione più critica riguarda la Val de Lac con circa 8.000 metri cubi di materiale esondato mentre la Val del Crosc ne presenta 3.000 metri cubi.