Premiazioni ed esibizioni a Spazio Centrale per musica, canto, danza e recitazione Le parole del presidente del Bim Alan Vaninetti, che ha citato Papa Giovanni Paolo II, “prendete in mano la vostra vita e fatene un capolavoro”, quelle di benvenuto di Sergio Righi, responsabile impianti Enel Green Power in provincia di Sondrio, quelle di apprezzamento del presidente delle commissioni di valutazione Giovanni Campia hanno aperto nel tardo pomeriggio di ieri, sul palco di Spazio Centrale, ad Arquino, la cerimonia di premiazione dei giovani artisti vincitori dei bandi con i quali il Consorzio Bim dell’Adda ogni anno premia il talento e l’impegno degli studenti di Valtellina e Valchiavenna che si dedicano alla musica, al canto, alla danza e alla recitazione.

Undici borse di studio

Undici sono stati scelti per le borse di studio e quattro indicati per menzioni speciali tra i circa cinquanta che nei mesi scorsi avevano presentato la loro candidatura. Con qualche eccezione, si tratta perlopiù di ragazzi che si sono avvicinati a queste discipline assecondando una naturale inclinazione e che proseguono mossi dalla passione: suonano, cantano, ballano e recitano perché amano farlo, con grande naturalezza e semplicità, chi da molti anni, chi da pochi mesi. Uno dopo l’altro sono stati presentati, premiati e applauditi da un folto pubblico al termine dell’esibizione: emozionati ma felici hanno mostrato il meglio di loro stessi. Due le esibizioni al violino, altrettante al pianoforte e una al trombone per i cinque vincitori del bando per i giovani musicisti: Francesco Dei Cas, Lorenzo Della Matera, Lorenzo Medde, Francesco Romeri e Martina Zucchetti. Francesco Dei Cas, 20 anni appena compiuti, di S. Antonio Valfurva, che si è esibito al violino, studia musica dall’età di 4 anni e ha al suo attivo diverse esibizioni, sia come solista che nelle orchestre di cui fa parte. Lorenzo Della Matera, 16 anni, di Traona, segue corsi di musica dal 2011, frequenta la terza classe dell’Itis di Sondrio, indirizzo informatico, è organista della Parrocchia di S. Alessandro, nel suo paese, e suona le tastiere in un gruppo rock. Lorenzo Medde, di Tirano, ha 15 anni e ha iniziato a studiare il violino alle scuola media Trombini con indirizzo musicale, ha suonato lo strumento costruito dal padre. Francesco Romeri, di Albosaggia, ha appena compiuto 16 anni e studia pianoforte da 11 anni. Martina Zucchetti, l’unica ragazza fra i cinque vincitori della borsa di studio per la musica, suona il trombone, ha 17 anni e risiede a Morbegno. Frequenta la terza classe al liceo musicale Grassi di Lecco e suona nella Filarmonica di Morbegno. Nel canto ha vinto Angelica Travaglia, sedicenne di Albosaggia. Un talento che si esprime anche nel ballo, nel teatro e nella musica. Ha studiato pianoforte, frequenta corsi di hip-hop e di recitazione con “Teatro Incontro”. Un impegno che coinvolge anche Simone Rapella, di Morbegno, 19 anni compiuti lo scorso, si fa per dire, 29 febbraio, che frequenta la quinta classe del liceo Nervi-Ferrari, vincitore per la recitazione, disciplina introdotta quest’anno nei bandi del Bim. Tre gli assegni da mille euro assegnati a quattro ballerine per la danza: uno a Josie Maranta, 18 anni, di Talamona, uno ad Arianna Bianchini, 19 anni, di Forcola, mentre il terzo da dividere fra Noemi Arnaboldi e Giulia Piazza, la più giovane, 14 anni appena, indicate ex aequo. Enel Green Power ha messo a disposizione mille euro, in aggiunta ai diecimila del Bim, per due menzioni speciali: Anna Penone, di Novate Mezzola, per la recitazione, e Daniele Pini, di Tirano, per il canto. Altre menzioni speciali nel ballo per Martina Maiorana, quindicenne di Dubino, e Arianna Bianchini premiate con uno stage presso la scuola di danza Dancehaus. La commissione che ha valutato gli aspiranti musicisti, cantanti e attori, formata da Giovanni Campia, Elio di “Elio e le storie tese”, Vittorio Casagrande, Micaela Tralli del Bim e Sergio Righi di Enel, ha indicato i vincitori giovedì, al termine delle selezioni.

Leggi anche:  Bellissima Camminata in rosa

Giuria

Quella che ha esaminato gli aspiranti ballerini, composta da Monica Perego, Annamaria Onetti, Giovanni Campia, Micaela Tralli e Sergio Righi, nel primo pomeriggio di ieri. Dalle valutazioni dei commissari è emerso un livello medio che si è alzato nel corso degli anni e in particolare in questo 2019, rendendo più difficile la selezione dei vincitori con scarti minimi tra molti dei candidati. Tanta gioia per i vincitori, i loro familiari e gli amici, una malcelata delusione tra gli altri e la voglia di riprovarci l’anno prossimo.