Un singolare pellegrinaggio.

Gli Ambasciatori del Mortirolo per mezza Italia

Sabato scorso con l’arrivo a Pescara si è concluso il tour cicloturistico 2019 degli Ambasciatori del Mortirolo che ha avuto inizio sabato 25 maggio partendo da Roma percorrendo 1200 chilometri con 14.000 metri di dislivello. Il gruppo, costituito da una ventina di corridori valtellinesi, amici uniti dalla passione per le due ruote, della buona cucina e per il bel paese da più di 20 anni, organizza tour non solo in Italia ma anche all’estero. Spagna, Croazia, Sicilia, Sardegna, Corsica, questi sono gli ultimi tour fino a quello del 2018 dove gli ambasciatori, dopo aver stretto un sodalizio con il Club Michele Scarponi a Fillotrano, hanno risalito la penisola fino al Mortirolo.

Cultura

Quest’anno intenzione del gruppo oltre all’amore per le due ruote e per la gastronomia, è stata quella di dare anche un’impronta culturale. Infatti il tour 2019 con partenza da Roma ha segnato diverse tappe piene di storia e di cultura in ambienti spettacolari. “Calorosa l’accoglienza e l’ospitalità della gente del sud, che alla vista delle nostre divise e dei nostri furgoni con il logo del Mortirolo si avvicinava disponibile ed interessata. Un doveroso ringraziamento va a Giovanni Moretti, a Pietro e Mauro, e a Gigi Negri, direttore del Consorzio turistico del Terziere Superiore”.