Consegna Costituzione e attestati.

Il Comune invita i giovani a farsi avanti

E’ ormai consuetudine la cerimonia per i diciottenni benvenuti nell’età dei pieni diritti e doveri di cittadini e cittadine. Quest’anno, alla presenza del prefetto recentemente giunto in Provincia, Salvatore Rosario Pasquariello, del sindaco e della giunta con alcuni consiglieri, circa 60 ragazzi e ragazze si sono ritrovati sabato 11 gennaio pomeriggio in sala consiliare. Il sindaco Franco Spada ha dato il benvenuto ai neo maggiorenni sottolineando il valore del diritto di voto. Il prefetto ha coinvolto attivamente alcuni giovani presenti con la lettura di tre articoli.

Riconoscimenti

E’ seguita la consegna della Costituzione della Repubblica italiana e dello Statuto Comunale. Dallo scorso anno, i neo diciottenni ricevono anche copia della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani a ricordare non solo quali sono i diritti fondamentali dell’Umanità, ma anche che il nostro operato nella società è sempre più connesso con il mondo intero. Oltre ai neodiciottenni, quest’anno sono stati invitati una ventina di studenti e studentesse delle scuole medie e superiori che hanno vinto le borse di studio comunali grazie ai loro meriti scolastici. La delegata all’Istruzione Camilla Pitino e l’ex assessore all’Istruzione Maurizio Mazza hanno consegnato gli attestati.