Sabato sera a Tirano.

Il Cuore in Montagna ospita la leggenda Denis Urubko

Partita in anteprima a fine agosto con l’appassionato incontro con la biker Paola Pezzo e l’alpinista Marco Majori a cura dell’associazione Nordic Walking Valtellina, la rassegna tiranese Il Cuore in Montagna entra nel vivo per parlare di culture e paesaggi della montagna. Anche quest’anno, ad attendere gli amanti del mondo alpino e più in generale della montagna, una serie di appuntamenti per raccontare a tutto tondo i temi della montagna, attraverso incontri con i grandi nomi della montagna ma anche immagini, proiezioni, eventi culturali ed artistici. Il prossimo appuntamento, organizzato dal Cai Sottosezione di Tirano, è con una vera e propria leggenda dell’alpinismo, il Re degli ottomila Denis Urubko, che sabato 12 ottobre presenterà “Honey M8000N”, racconto della straordinaria esperienza di questo specialista dell’alta quota e dei colossi himalaiani. Appuntamento alle 21 nella sala del Creval.

Prossimi eventi

Si prosegue dal 18 al 24 ottobre con la suggestiva mostra fotografica “Thales from the North” curata da un giovane valtellinese viaggiatore dei paesi del Nord, Enrico L. Giudici, in esposizione a Palazzo Foppoli. L’autore correda la sua mostra con due incontri: venerdì 18 racconterà il suo lungo viaggio nei paesi del Nord mentre giovedì 24 guiderà una conversazione sulle problematiche ambientali dei paesi artici. Aspettando la partenza della più celebre corsa in montagna valtellinese, la Valtellina Wine Trail, giovedì 7 novembre, lo sportivo e fotografo d’emozioni in quota Giacomo Meneghello nell’incontro “Soul Silk” condurrà il pubblico in uno straordinario viaggio di quasi 100 giorni in bici elettrica lungo la Via della Seta insieme all’ultrarunner Yanez Borella percorrendo oltre 10.000 km di strada, dall’Italia alla Cina, salendo una cima in ognuno degli Stati attraversati, dalla Marmolada al Monte Ararat fino ai 7.134 metri del Pik Lenin.

Leggi anche:  Aprica, via alla stagione invernale

Ruberto

Giovedì 14 e 28 novembre appuntamento alla Biblioteca Arcari per andare “A piedi sulle montagne” con il libraio e scrittore livignasco Thomas Ruberto, 400 km alla scoperta di un’inedita Valtellina, cui farà eco il viaggio lento di Lorenzo Gambetta “Jugo Bike, in bicicletta in Bosnia, Croazia e Serbia” passando dalla Mitteleuropa verso Oriente fra pianure sconfinate e vallate, attraverso popoli, lingue e alfabeti. La rassegna si chiuderà il 6 dicembre sulle “Note Verticali” di Alessandro Ruggeri che, diviso tra due forti passioni, la musica e la montagna, alternerà filmati di scalate sulla pietra lunare della Presolana e delle vallate di Kathmandu a brani coinvolgenti per flauti, campane tibetane e gong.