Il Prefetto Giuseppe Mario Scalia terminerà a breve il suo mandato in Provincia di Sondrio. “Finisce una meravigliosa avventura” si legge nella nota stampa diffusa oggi che contiene una lettera rivolta ai valtellinesi. Al suo interno anche l’annuncio che si dedicherà alla cura dei più poveri in qualità di missionario di Madre Teresa.

Il Prefetto Scalia lascia, farà il missionario

Riportiamo qui sotto la lettera completa:

“Carissimi e Gentilissimi Valtellinesi e Valchiavennaschi, dal più piccolo al più grande…
non so descrivere il mio stato d’animo… una vena di tristezza affiora inevitabilmente…
Chiedo perdono alle Persone che non ho saputo amare…
In alcuni frangenti avrei voluto fare di più e questo mi addolora molto: se potete, Vi chiedo cortesemente di perdonarmi.
Una parte del mio cuore rimarrà a vostra disposizione.
Non Vi dimenticherò mai, perché Vi ho tutti nel mio cuore…
Finisce una meravigliosa “avventura” che ho vissuto momento per momento, profondendo in essa sempre tutte le mie energie.
Ho consumato e donato il mio essere con gioia e responsabilità, rispettando la vostra vita, la vostra libertà e la vostra dignità.
Adesso riprenderò a spendere quel po’ di vita che Dio mi concederà con i miei fratelli più poveri, quale indegno missionario di Madre Teresa, ma ritornerò nella vostra, bellissima ed incantevole terra, perché mi avete donato tanta gioia…
Un abbraccio infinito…”.
Con stima ed affetto

“Carissimi e Gentilissimi Rappresentanti delle Istituzioni, civili e militari, religiosi, società civile e collaboratori, dal profondo del cuore, desidero ringraziarVi per il lavoro che avete svolto con impegno e sacrificio; esso è stato essenziale e prezioso per il compimento delle attività istituzionali e non.
Senza di Voi non avrei raggiunto “quel servizio”: la vita è servizio e il servizio è vita.
Vi chiedo scusa per non essere stato all’altezza…
Grazie, non vi dimenticherò…”.