Dopo il terribile incidente di Bologna (qui i video esclusivi) che ha coinvolto un’autocisterna, il prefetto di Sondrio ha scritto alle associazioni di categoria degli autotrasportatori.

Incidente di Bologna: allerta anche in Valtellina

Sono una quarantina le autocisterne che trasportano materiale infiammabile che viaggiano quotidianamente sulle nostre strade. Per questo il prefetto di Sondrio, Giuseppe Mario Scalia, ha scritto agli autotrasportatori. Chiede che vengano rispettate con sempre maggiore attenzione le norme di sicurezza per evitare che quanto accaduto l’altro giorno in Emilia Romagna possa verificarsi anche da noi.

La segnalazione di un cittadino

Ad accrescere la preoccupazione in Valtellina c’è anche la segnalazione di un cittadino di Colorina che si è rivolto proprio al prefetto. Ha sottolineato come talvolta i veicoli che trasportano materiale pericoloso viaggino a velocità superiore a quella consentita. Inoltre, ha lamentato il mancato rispetto delle distanze di sicurezza.

L’invito del prefetto

Nella lettera inviata alle associazioni di categoria, il prefetto ha spiegato che non si può lasciare l’incombenza di garantire la sicurezza sulle nostre arterie soltanto alla Polizia stradale. Che tra l’altro proprio in queste settimane ha svolto servizi di verifica sui trasporti commerciali. Quindi ha invitato gli autotrasportatori al rispetto rigoroso di tutte le norme vigenti. Ha inoltre invitato le forze dell’ordine a intensificare, quando possibile, i controlli.