Il marito e i genitori di Claudia Bordoni verranno risarciti. Così è stato deciso lo scorso 15 marzo nel processo che vede imputate una ginecologa e un’ostetrica del policlinico Mangiagalli con l’accusa di omicidio colposo. La prossima udienza avverrà il 6 maggio 2019.

Morta dopo il ricovero al Mangiagalli

Claudia Bordoni originaria di Grosio nell’aprile del 2016 era stata ricoverata al San Raffaele di Milano per complicazioni nel corso della gravidanza. Il 26 aprile si era recata al pronto soccorso della clinica Mangiagalli, il 27 era stata ricoverata nel dipartimento materno-infantile. Il giorno dopo  è morta per un’emorragia interna insieme alle due gemelline che portatva in grembo.

LEGGI ANCHE: Grosio, morì mentre era incinta. Medico e ostetrica a processo