E’ un malenco di 39 anni l’ultimo spazzacamino. Si chiama Cristian Della Cristina e svolge la sua professione come avveniva un tempo…

L’ultimo spazzacamino

Fa lo spazzacamino e spesso lavora indossando la sua tradizionale casacca nera con la bandana gialla al collo ed il cilindro in testa. Ama ancora operare alla vecchia maniera fischiettando dai tetti e portando le caramelle ai bambini. In più, tutti gli anni, porta moglie e figli a sfilare per le strade della Val Vigezzo, dove batte il cuore di tutti gli spazzacamini del mondo.

Un lavoro nato per caso

Cristian racconta la sua storia: “Tutto è nato qualche anno fa quando ero in servizio temporaneo nei Vigili del fuoco. Eravamo intervenuti per un principio di incendio che aveva interessato una canna fumaria e la proprietaria aveva chiesto a noi chi contattare per la pulizia della stessa canna. A quel punto un vecchio pompiere, che era il mio caposquadra, le aveva detto scherzando di chiamare “il malenco”. Da lì ho cominciato a pulire camini e ho aperto la mia attività”.

Leggi anche:  Nonostante il maltempo vince la Valmalenco Ultra Trail VIDEO

Nel segno della tradizione

Della Cristina predilige operare alla vecchia maniera: “Tecnicamente oggi si opera pulendo le canne fumarie dalla stufa salendo verso il camino. Io invece quando riesco preferisco salire sul tetto, gustarmi i panorami, canticchiar. E quando ho terminato sventolare la mia bandana gialla”.

Il grande raduno annuale in Piemonte

Una volta l’anno, Cristian con la moglie Michela Flematti ed i figli Giovanni, Vittoria, Pietro ed Adele, indossando tutti la casacca nera, vanno in trasferta in Piemonte. “Da ormai sei anni partecipiamo al Raduno internazionale degli spazzacamini in Val Vigezzo, dove è nata questa professione nei primi del ’900. Arrivano professionisti da tutto il mondo e tutti in divisa, ci sono eventi a tema e ci confrontiamo sulle normative e nuovi materiali”.