Foto di Max Vanzetto

Giornata di duro lavoro ieri per i tecnici che si stanno occupando della messa in sicurezza del versante di montagna dalla quale il 25 aprile scorso si è staccata una frana finita sulla Statale 36.

Frana del 25 aprile

L’arteria principale che collega la provincia di Sondrio al resto della Lombardia è stata così chiusa. Il traffico è stato deviato sulle vie alternativa: la Strada Provinciale 72, la Strada della Valsassina e anche la Regina, sull’altro versante del Lario, hanno dovuto accogliere i mezzi che nei giorni scorsi, in una condizione normale, avrebbero attraversato la SS36. Notevoli i disagi su tutti i fronti. Lunghe code si sono formate sin dalla serata del 25 aprile e anche nei giorni dopo. A farne le spese gli automobilisti che hanno dovuto affrontare viaggi di diverse ore per spostarsi e fare tratti che solitamente richiedono molto meno tempo. Per trovare una situazione il Prefetto di Lecco, Michele Formiglio, ha convocato una riunione per la gestione ed il coordinamento della viabilità a seguito della chiusura della Statale 36 nel territorio di Lierna LEGGI QUI.

Senso unico alternato nella carreggiata sud

Sotto la lente diversi punti che necessitano di intervento al fine di consolidare o rimuovere alcune placche di materiale instabile. Nella giornata di oggi, 29 aprile 2019, si svolgerà una nuova riunione per decidere se sarà possibile aprire almeno la carreggiata sud così da istituire il senso unico alternato sulla Statale 36.  La parziale riapertura sarà possibile solo al termine delle operazioni di messa in sicurezza. Sarà fondamentale accertare che non ci siano altre instabilità sulla parete rocciosa e non vi sia alcun rischio per la viabilità in transito lungo la Statale.

Leggi anche:  Addio alla maestra e partigiana Del Curto

Valtellina in ostaggio

Grande la preoccupazione per la riapertura della strada. La chiusura della Statale 36, oltre a procurare disagi negli spostamenti a chi abitualmente affronta quel tratto, ha fatto desistere molti turisti dallo spostarsi in Valtellina per il maxi ponte per la Festa della Liberazione e il Primo Maggio. Ieri la Statale 38, che da Colico arriva allo Stelvio, era sgombra, poche le auto in circolazione, quando invece, specialmente di domenica e durante un periodo di vacanze, risulta caratterizzata da un traffico intenso. Sono state infatti le disdette nella principali stazioni turistiche a seguito proprio della notizia della chiusura della SS36. La speranza è dunque che la Strada riapra al più presto e che la Provincia di Sondrio torni ad essere raggiungibile ma difficilmente ci si può aspettare un’apertura al transito già da oggi.

LEGGI ANCHE

Statale 36 chiusa SITUAZIONE TRAFFICO

Statale 36 chiusa: domani partono i lavori di messa in sicurezza della parete franata VIDEO

Statale 36 chiusa per frana, vertice in Prefettura: sotto la lente i punti critici

Statale 36 bloccata: “pressing” su Regione e Governo

Statale 36 chiusa: in corso le ispezioni sul fronte della frana. Traffico in tilt FOTO E VIDEO

Statale 36 chiusa per frana: lunghe code sulla provinciale FOTO E VIDEO

Frana sulla SS36, traffico interrotto