Via a una serie di opere.

Lavori pubblici a Grosio

Grazie allo sblocco del patto di stabilità a fine 2018 il Comune di Grosio è riuscito – col lavoro dell’ufficio tecnico e della Cm – ad appaltare una serie di opere che verranno realizzate nei primi mesi di quest’anno. Saranno tutte realizzate tutte entro la fine del 2019. Vediamole nel dettaglio con la spiegazione dell’assessore ai Lavori pubblici Gianantonio Pini. Queste prime due opere saranno realizzate con contributi Psr regionale 2014-2020: Valle Sfirosa e Valle Caspairola per 135mila e 116mila euro.

L’elenco

“Con fondi propri del Comune saranno realizzati il completamento allargamento via Martiri per 30mila euro, illuminazione IP ciclabile Vernuga/Ponte del Gacc per 26mila euro, tubazione antincendio elisuperficie per 17mila, restauro e risanamento conservativo scuola elementare per 800mila euro, manutenzione straordinaria strade opere di asfaltatura 230mila, rifacimento parapetto stradale lungo la via Vanoni per 50mila euro e interventi straordinari impianto pompa di calore area Ghisalba per 50mila euro, rifacimento muro località San Giacomo (150), curva della Cola (50), marciapiede via Milano (180), strada della Costa (380), intervento svincolo Cavalet (99), progettazione sistemazione casere e impianto acquedottistico al servizio delle malghe di Pedruna e casera di Cavic”.

Leggi anche:  La libera di Bormio sarà gestita dalla Fisi

Finanziamenti

Oltre a queste opere totalmente finanziate dal Comune ci sono altre opere che saranno realizzate con contributi di altri enti tra cui finanziamento della Regione Lombardia di 190mila euro per la messa in sicurezza val del Crosc. “Finanziamento della Cm Tirano per messa in sicurezza versante frana Pier, 100mila euro, recupero schianti piante Val Grosina 295mila. Grazie a Fondazione Cariplo realizzazione impianto di illuminazione area castello per 120.000 euro. Poi finanziamento di 90.000 euro per la messa in sicurezza sala della comunità, e per questo contributo ringrazio ancora la Fondazione Cariplo che è sempre attenta alle esigenze delle nostre comunità. Oltre a queste opere i lavori di realizzazione rotonda presso area differenziata, 150mila euro, che permetterà lo scambio della provinciale con la bretella. Non per ultima la realizzazione del terzo lotto rifacimento fognatura ed acquedotto di via Guglielmo Pini (160), ad opera di Secam”.