Ennesima goliardata.

Maia e tas, successo tutto grosino

Nell’ameno scenario del castello di Grosio per il secondo anno consecutivo la Pro loco ha organizzato la Maia e tas, manifestazione goliardica e culinaria. Nella giornata di domenica 2 giugno, favorita da un tempo splendido, c’è stata la possibilità di pranzare all’interno della piazza d’armi del castello e c’è stata la sfida dei grandi mangiatori, prima che la kermesse finisse con musica, balli e birra a volontà. Sono stati circa una decina i partecipanti alla gara che hanno dovuto mangiare 40 sciatt al cioccolato nel più breve tempo possibile; la competizione è stata vinta da Marco Rinaldi seguito da Pietro Franzini e Emanuele Mevio.

Cucina

La cucina, per la preparazione del pranzo e degli sciatt per la sfida, è stata gestita dagli amici del rugby Sondalo che sono stati ringraziati pubblicamente dal presidente della Pro loco Emanuele Caspani. Prevista inizialmente verso la metà di maggio la Maia e tas è stata rinviata ad inizio giugno a causa del maltempo ed è stato solo il primo appuntamento del sodalizio guidato dai giovanissimi.