Per i danni provocati dal maltempo, anche nella nostra provincia, la Regione chiede lo stato di emergenza.

Maltempo, l’annuncio del governatore Fontana

La Regione Lombardia chiede al Governo lo stato di emergenza”. Lo ha fatto sapere il presidente
Attilio Fontana dopo la giunta di ieri, lunedì. “Da un primo monitoraggio – ha spiegato – i danni causati dal maltempo degli ultimi giorni ammontano a circa 40 milioni di euro. Per questo ho appena firmato la richiesta che ci consentirà di chiedere l’intervento dello Stato così da destinare i fondi alle province colpite”.

Il summit degli assessori regionali

A questo proposito, nella giornata di ieri, gli assessori Pietro Foroni (Territorio e Protezione civile), Fabio Rolfi (Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi), Massimo Sertori (Enti locali, Montagna e Piccoli comuni) e Davide Caparini (Bilancio, Finanza e Semplificazione) si sono incontrati per fare un primo bilancio dei danni provocati e gettare le basi per la messa in atto di misure specifiche per il ripristino delle
zone colpite.

Leggi anche:  A Livigno questo fine settimana si scia - FOTO

La situazione in Valtellina

Pur non essendo stata colpita con la stessa violenza di altre aree lombarde, anche la Valtellina ha subito danni. Si attende in queste ore il ritiro dell’ordinanza per permettere il ritorno a casa delle famiglie sfollate ad Aprica. Intanto sono partiti i lavori i ripristino della strada per Arigna, franata la scorsa settimana ed è stata realizzata una pista provvisoria. Tanti interventi anche da parte di volontari e protezione civile per liberare le strade montane e fare pulizia nei boschi dove sono stati abbattuti alberi.