Ammonta a quasi un milione di euro lo stanziamento regionale per i danni provocati dall’ondata di maltempo dell’11 e 12 giugno in provincia.

Maltempo, lo stanziamento complessivo è di 3,5milioni

E’ di circa 3,5 milioni di euro lo stanziamento del dipartimento di Protezione civile per fare fronte ai primi interventi urgenti a seguito delle forti piogge che hanno colpito, l’11 e il 12 giugno scorsi i territori delle
province di Brescia, Lecco e Sondrio. Di questi oltre 2,5 milioni per il ripristino dei servizi pubblici essenziali, delle infrastrutture e delle reti strategiche, oltre alle misure per garantire continuità amministrativa nelle zone colpite, e più di 900 mila euro per interventi urgenti ed assistenza alla popolazione. Lo ha fatto sapere l’assessore al Territorio e Protezione civile della Regione Lombardia Pietro Foroni, specificando che l’approvazione da parte del governo centrale riguarda il ‘Piano regionale delle spese di prima emergenza e delle somme urgenze’ sostenute da Regione e Comuni per affrontare gli eventi calamitosi che hanno colpito le tre province lombarde per i quali era già stato concesso lo ‘stato di emergenza’.

I contributi in Bassa Valle, Alta Valle e Valchiavenna

E’ di circa 805 mila euro il contributo della Protezione civile per la provincia di Sondrio. Questo l’elenco degli enti beneficiari con importo e, tra parentesi, il tipo di intervento:

Leggi anche:  Maltempo: aggiornamento situazione delle strade provinciali RIAPERTE LE SP 72, 62 e 66

– Andalo Valtellino: 16.732,60 (alluvione e messa in sicurezza area del fiume Lesina, per esondazione, crollo argine e strada comunale);
– Campodolcino: 53.923,04 (alluvione e ripristino alveo di alcuni corsi d’acqua del reticolo idrico minore);
– Delebio: 103.286,95 (alluvione e messa in sicurezza dei corsi d’acqua e della viabilita’);
– Madesimo: 121.239,18 (alluvione e rimozione colata di fango e detriti dalla sede stradale e dai canali in varie località);
– Novate Mezzola: 32.329,30 (inondazione)
– Piantedo: 54.256,74 (frana e messa in sicurezza del torrente Madriasco);
– San Giacomo Filippo: 69.542,21 (frana e ripristino viabilità strada comunale per Uggia-Dalò-Agoncio e alveo torrente Vallesegna località Vallesegna-Gallivaggio);
– Samolaco: 13.299 (pulizia e svaso delle sacche di accumulo Valle Lobbia, Valle Pisarota Valle Lisca e Valle Meriggiana);
– Traona: 3.710,44 (sgombero detriti e opere di svaso);
– Valdisotto: 32.455,25 (ripristino della savanella di scarico delle acque di Rio Cagnola e chiusura della falla creatasi dalle ondate di piena del fiume Adda in località Capitania);
– Utr Montagna: 303.766,56 (sgombero materiale alluvionale, sistemazione opere idrauliche lungo il Torrente Lesina;   opere idrauliche lungo il torrente Liro; sgombero materiale alluvionale lungo il torrente Rabbiosa e lavori di consolidamento torrente Colo e torrente Madriasco).