La Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia, la cui attività è coordinata dall’assessore regionale al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni, ha diramato un aggiornamento sulla situazione metereologica regionale, con nuove previsioni e indicazioni sui quantitativi di precipitazioni, aggiornamenti sui livelli dei fiumi e panoramica sulla situazione, con focus su sei province: Bergamo, Brescia, Lecco, Monza e Brianza, Sondrio e Varese.

Peggioramento mercoledì

Per martedì 30 ottobre è previsto che le precipitazioni continuino fino al mattino, sulla fascia alpina e prealpina mediamente deboli diffuse, altrove sparse. In esaurimento su pianura e Appenino, mentre su fascia alpina e prealpina ancora deboli sparse, tendenti ad esaurirsi dal tardo pomeriggio-sera. Limite neve attorno a 1.200 metri circa, con accumuli al più di 5 cm tra i 1.100 e i 1.200 metri.
Per la giornata di mercoledì 31 si prevede un nuovo peggioramento in tarda mattina con precipitazioni.

Valori della pioggia

Nelle ultime 24 ore in Lombardia si sono registrati quantitativi cumulati di pioggia compresi fra i 94 e i 145 mm. Dalle ore 21 del 26 ottobre sono caduti sulla regione dai 225 ai 415 mm di acqua. Questa la situazione per alcune province, secondo i dati raccolti dalla Protezione Civile:

– provincia di Bergamo: 111 mm (415 mm dalle ore 21 del 26/10);
– provincia di Lecco: 105 mm (331 mm);
– provincia di Varese: 145 mm (225 mm);
– provincia di Como: 94 mm (300 mm);
– provincia di Sondrio: 110 mm (300 mm);
– provincia di Brescia: 84 mm (da inizio evento 280 mm);

In Provincia

La situazione in Provincia di Sondrio: a Bormio isolate circa 180 persone (93 turisti e 87 operatori) a causa della chiusura del passo dello Stelvio per neve e pericolo valanghe. Oggi 29/10 verrà attivato Nucleo Tecnico Operativo. A Chiavenna piccolo smottamento in località Malò. Al momento non si segnalano danni o coinvolgimenti a persone o strutture. Il ‘bypass’ Gallivaggio è stato chiuso nella notte del 28 e riaperto la mattina del 28 ottobre (si sta attuando il monitoraggio secondo il piano di gestione del rischio idrogeologico).

LEGGI ANCHE: Maltempo e neve, 190 persone isolate

Leggi anche:  Guasto alle vetture, cancellazioni e disagi sulla Milano-Tirano

Resto della Regione

Il bollettino diffonde informazioni per le province di Bergamo, Brescia, Monza e Brianza, Lecco, Sondrio e Varese, per cui sono indicati sotto-eventi legati alle criticità. Per la provincia di Bergamo è stato istituito il Centro di coordinamento dei soccorsi (CCS) presso Prefettura nel pomeriggio di domenica 28/10.

Provincia di Bergamo: a Vilminore di Scalve si sono verificate 2 frane, una in località Fucine sulla ex SS294 al km 38+750, con abbassamento della carreggiata; la seconda sulla SP58 al km 67+900, dove è crollato un muro di sostegno della strada: sono state evacuate 5 famiglie (15 persone in totale), ricoverate presso la casa parrocchiale. In giornata previsto sopralluogo tecnico. Il monitoraggio notturno delle due frane è stato affidato a 5 volontari. Viabilità: chiusa la SP 58 per frana e il ponte della Stazione di Albino per il livello alto del fiume Serio.

Provincia di Brescia: a Berzo Demo esondazione corso d’acqua del reticolo minore del Comune di Berzo Demo in destra orografica Oglio a sud confluenza torrente Allione. Treni rallentati ma linea non interrotta. Sono intervenuti 9 volontari. A Sarezzo, esondato il fiume Mella: chiusura del ponte e della pista ciclabile, non ci sono criticità per il centro abitato. A Vione intervento nella notte del 28 per liberare la SS42 e la SP80 che corre parallela alla statale. Una piccola frana ha interrotto una strada comunale per le malghe di Vione. Abitazione isolata con presenza di famiglia residente. Sono intervenuti 10 volontari.

Provincia di Lecco: a Galbiate chiusa la strada SP46 per caduta massi, senso unico alternato sulla SP 60. A Valvarrone caduta massi su SP67 tra le località di Introzzo e Tremenico. Presenza di viabilità alternativa. A Colico la SP 72 nella giornata di domenica 28 è stata attraversata da un allagamento, al momento permane chiusa in direzione nord (svincolo SS36 – SS38). A Oliveto Lario SP 62 è aperta a senso unico alternato. A Moggio chiusura della SP64 tra Moggio e Culmine San Pietro. Non ci sono frazioni isolate.

Provincia di Monza Brianza: ad Aicurzio e Sulbiate segnalata la chiusura della SP 177 per allagamenti.