La Procura di Sondrio si è opposta al trasferimento di Michele Bordoni dal carcere di Monza a quello di via Caimi.

In Tribunale a Sondrio

Il 27enne è accusato di strage, lesioni e danneggiamento dopo essere entrato nel pomeriggio del 9 dicembre con la sua auto in Piazza Garibaldi ferendo tre persone. Michele Bordoni ieri è comparso davanti al giudice Carlo Camnasio per l’incidente probatorio.

Trasferimento a Sondrio negato

In questa occasione il valtellinese con il suo avvocato avrebbe chiesto più volte di essere trasferito a Sondrio perché a Monza non si trova bene. Il giudice però gli ha negato la richiesta ed ha affidato la perizia psichiatrica al dottor Marco Lanfranconi. Ora il medico dovrà stabilire se giovane sia in grado di seguire il processo e se al momento dei fatti fosse in grado di intendere e di volere e se nei suoi confronti bisogno di una misura di sicurezza.