Costretti a rientrare a bordo dell’elicottero per la neve che nel fine settimana è scesa in alta quota al Rifugio Carate, nell’Alta Valmalenco in Provincia di Sondrio.

Caduti oltre cinquanta centimetri di neve

Anche il Rifugio Carate è stato interessato dalle nevicate dello scorso fine settimana. Oltre 50 centimetri di neve hanno imbiancato infatti la sede della «Capanna Carate», di proprietà del Cai e che rappresenta il punto più alto della città di Carate a 2636 metri di altezza in Alta Valmalenco.

La neve ha colto di sorpresa anche i quindici, clienti che alloggiavano al rifugio durante il week-end. Le condizioni meteo hanno reso molto difficile il loro rientro a casa attraverso il sentiero. Per questo motivo si è reso necessario il trasporto a valle degli escursionisti utilizzando l’elicottero. Adulti e relativi figli sono quindi rientrati domenica pomeriggio in volo.

La neve caduta al Rifugio Carate del Cai
La neve caduta al Rifugio Carate del Cai

La stagione estiva del rifugio Carate si concluderà domenica 15 settembre. Quanto alle attività di sezione, invece, sempre domenica prossima si svolgerà l’uscita di escursionismo al Rifugio Monteleone al Sempione in Svizzera. Questa settimana cominciano invece i corsi di Ferrata e Arrampicata libera organizzati dalla scuola di Alpinismo e che vede coinvolti oltre 30 allievi.