Dopo la chiusura invernale riapre il Passo San Marco. Si tratta di un’arteria fondamentale per il collegamento tra le province di Sondrio e Bergamo, in particolare per quel che riguarda la Bassa Valle.

Passo San Marco: riapertura dopo le polemiche

La prolungata chiusura del passo aveva suscitato polemiche nelle scorse settimane. In particolare, l’amministrazione comunale di Albaredo non aveva lesinato critiche alla Provincia: “E’ incomprensibile e inaccettabile questo ritardo – avevano spiegato dal Comune – Speriamo possa essere aperto il passo entro fine mese, ma per fare questo è necessario agire. Sono inaccettabili le scuse riferite al fatto che quest’inverno ha nevicato di più. Ora di neve non ce n’è, bisogna solo sgomberare le due vallette dove ha scaricato un po’ di più. La strada si sta aprendo da sola praticamente. Sull’altro versante la strada fino al passo è transitabile da fine aprile. E’ vero hanno più sole, quindi sono facilitati, ma il nostro ritardo è vergognoso e ingiustificabile”.

Anche il Consorzio Turistico era sceso in campo

Il presidente del Consorzio turistico Valtellina di Morbegno Luca Della Sale aveva commentato: “Voglio rimarcare l’importanza turistica dell’apertura della strada e della sua transitabilità. Sarebbe fondamentale che il valore strategico riconosciuto alla strada interprovinciale del passo San Marco, ovviamente con le dovute garanzie di percorrenza in sicurezza, rispettasse i tempi di apertura previsti”.

Leggi anche:  Due ospiti d'eccezione per la Mostra del Bitto

La buona notizia

Ora, anche se con un ritardo di un paio di settimane rispetto al previsto, il Passo San Marco riapre. E dalle 16 di oggi i veicoli potranno tornare a transitare sui tornanti che collegano Morbegno alla vetta. Una strada percorsa in particolare da molti motociclisti.