La Valtellina ospiterà le Olimpiadi invernali dei sordi, in programma dal 12 al 21 dicembre tra Sondrio, Chiavenna, Madesimo e Santa Caterina Valfurva. Nel capoluogo valtellinese, in piazza Garibaldi, si svolgerà la cerimonia di apertura; a Santa Caterina Valfurva si svolgeranno le gare di sci alpino, snowboard e sci nordico; scacchi e hockey su ghiaccio saranno organizzate a Chiavenna, mentre a  Madesimo approderanno le gare di curling.

“Importante veicolo di integrazione sociale”

“Si tratta di una grande opportunità per il nostro territorio – commenta l’assessore ai Servizi Sociali e Vicesindaco del Comune di Sondrio, Lorenzo Grillo Della Berta -. Rappresentano inoltre un significativo esempio di come la disabilità possa superare molte barriere e come lo sport sia un importante veicolo di integrazione sociale. Inoltre, queste manifestazioni che comportano una grande mobilitazione di persone sono un importante volano mediatico che portano conoscenza e consapevolezza rispetto alla disabilità. La conoscenza è il punto di partenza che apre la strada al riconoscimento che ciascuna persona, ognuna con le sue prerogative, può fornire il suo contributo alla crescita della comunità in cui vive. Quindi sono doppiamente contento: per la promozione della nostra bellissima Valtellina, considerato il grande afflusso di persone previsto, e per il messaggio positivo trasmesso da questa manifestazione. Un ringraziamento particolare a tutti gli enti che hanno contribuito alla realizzazione dell’evento”.