Tutte le gare di sci alpino maschile a Bormio. E a Livigno le competizioni di snowboard e freestyle. Sono queste le novità del dossier per la candidatura italiana alle olimpiadi invernali del 2026.

Bormio sarà il tempi dello sci alpino maschile

In tanti lo avevano detto dopo le due gare di Coppa del Mondo di fine dicembre: Bormio sarà il palcoscenico per le gare olimpiche dello sci alpino se la candidatura italiana sarà prescelta dal Cio (LEGGI QUI). Grande spazio anche per il Piccolo Tibet. A Livigno andranno infatti le competizioni che assegneranno le medaglie nello snowboard e nel freestyle.

Le altre gare

Stando a quanto emerso in queste ore, il dossier prevederebbe una ripartizione definitiva delle gare. Lo sci alpino femminile sarà a Cortina. E sempre le Dolomiti ospiteranno altre discipline prestigiose: il salto a Predazzo, lo sci di fondo a Tesero e il biathlon ad Anterselva, in Alto Adige. Anche bob, slittino e skeleton saranno a Cortina, mentre Baselga di Pinè sarà il palcoscenico del pattinaggio di velocità. A Cortina anche il curling. Le gare di short track si disputeranno invece a Milano, così come il pattinaggio artistico e l’hockey. La cerimonia d’apertura dovrebbe invece tenersi a Milano, allo stadio Meazza mentre per quella di chiusura ci sarebbe la suggestiva ipotesi dell’Arena di Verona.

Leggi anche:  Bonus treni a settembre. Europa Verde: "Fallito il piano d'emergenza"

LEGGI ANCHE: Olimpiadi 2026, ancora più chances per la Valtellina