Orari di trasporto stravolti, disagio per i pendolari

Orari di trasporto stravolti, disagio per i pendolari

Alcuni pendolari hanno segnalato alla Cisl di Sondrio una strana anomalia inerente una variazione di orario, posta in essere nel mese di agosto per la tratta ferroviaria Sondrio – Colico, allorquando è intervenuta la sostituzione del treno con il bus.

Le segnalazioni

“Le segnalazioni, pervenute soprattutto da pendolari Valchiavennaschi che lavorano a Sondrio, riguardano il treno pomeridiano la cui partenza, normalmente, è prevista da Sondrio per le ore 14.47 con arrivo a Colico per le ore 15.36 e che, nel mese di agosto, viene sostituito con un servizio autobus. Stranamente, ci fanno notare alcuni pendolari, la partenza dell’autobus da Sondrio è anticipata rispetto a quella del treno di ben 25 minuti! L’autobus, infatti, parte alle ore 14.22, anziché alle 14.47, ponendo in essere disagi per coloro i quali terminano il lavoro, ad esempio, alle 14.30 e non possono usufruire del servizio di trasporto in tempo consono. Peraltro, il fatto strano è che l’autobus, una volta giunto a Morbegno, riprende l’orario usuale in linea con quello del treno, partendo da Morbegno alle ore 15,17. In pratica, l’autobus arriva a Morbegno e aspetta per oltre 20 minuti prima di partire alla volta di Colico.

Leggi anche:  “Zingari scendete, avete rotto i c…”, annuncio shock ai passeggeri sul treno

Qual è la motivazione

“Ma, allora…, si chiedono i pendolari, perché non conservare anche per l’autobus lo stesso orario di partenza del treno, evitando di stravolgere la vita a coloro che prendono il treno a Sondrio e il cui orario di lavoro, come spesso avviene, è stato magari concordato in linea con i servizi di trasporto pubblico? Peraltro, che senso ha anticipare la partenza da Sondrio di ben 25 minuti per poi tenere il bus parcheggiato a Morbegno per oltre 20 minuti? Stranezze del nostro trasporto pubblico!!!”