Sabato all’Arcari.

Presentato il libro su “Gli Homodei”

Sabato 19 gennaio, un pubblico attento e numeroso è intervenuto nella civica biblioteca Arcari di Tirano alla presentazione del libro “Gli Homodei. Una nobile famiglia valtellinese nel borgo di Sernio”. L’appuntamento è stato aperto dai saluti del sindaco di Tirano Franco Spada (che su Palazzo Homodei di Sernio discusse la sua tesi di laurea in architettura) e del presidente del Bim Alan Vaninetti. Dopo il bel saluto dell’autore Ivan Gambelli, che ha anche ringraziato quanti gli hanno facilitato il compito mettendogli a disposizione archivi, documenti e informazioni è seguita la presentazione che si è articolata in un colloquio a domanda e risposta fra l’autore e il professor Bruno Ciapponi Landi intervenuto quale presidente della Società storica valtellinese (rappresentata anche dalla presidente emerita professoressa Augusta Corbellini e dai consiglieri Giorgio Baruta e Gianluigi Garbellini).

Conclusioni

Ha concluso la manifestazione l’interessante intervento del giovane Stefano Quadrio sul mecenatismo religioso degli Homodei (che ebbero in famiglia numerosi sacerdoti) e sulla cappella gentilizia del palazzo di Sernio. Fra il numerosissimo pubblico vari discendenti della nobile famiglia: il notaio Vincenzo d’Oro Lambertenghi, la professoressa Maria Luisa Lucini, i fratelli Giovan Battista e Alcherio Andrea Origoni Della Croce, il sindaco di Lovero Annamaria Saligari, il prevosto di Tirano don Paolo Busato, la dirigente scolastica Luisa Porta.