Manca poco più di un mese alla competizioni internazionali di inizio stagione e la pista di fondo di Santa Caterina si sta rifacendo il look.

Lavori sulla pista di Santa Caterina Valfurva

Come da indicazioni degli omologatori, infatti, è stata predisposta la nuova recinzione sulla discesa della
pista Cevedale ormai famosa a tutti i concorrenti per l’avvallamento e il “curvone” sul quale tanti hanno perso secondi preziosi a causa di inevitabili cadute. I tecnici hanno provveduto a eliminare la vecchia rete sostituendola con una nuova serie di pali di legno, cui sopra verranno posti dei materassini. Lavori che dovrebbero ultimarsi nei prossimi giorni. E che interesseranno anche altre parti dell’anello di 5 chilometri, che prende corpo per lo più sulla parte a sud per poi passare a est con la deviazione che porta al poligono di tiro.

Il commento del responsabile regionale

“Sono contento di queste migliorie – è il commento del responsabile regionale del Comitato Fisi Alpi Centrali Federico Sosio – Sono il segno che le istituzioni locali credono ancora nel fondo e nelle attività portate avanti dai club locali, in particolare dallo sci club Alta Valtellina, leader del fondo azzurro. Adesso mi aspetto un ulteriore passo per la ri-omologazione della pista sorta in occasione della Coppa del Mondo del 2000 con la spettacolare salita e discesa “delle vespe”che renderebbe unica questa pista nel panorama
del fondo italiano. Alla luce di questo investimento la pista Valtellina di Santa Caterina Valfurva è pronta ad accogliere gli atleti e le atlete per le prossime gare Fis di fine novembre”.