Da Sorrento a Sondrio passando per l’India, per una celebrazione durata sei mesi che si è ufficialmente conclusa ieri con la visita di uno dei massimi dirigenti del Gruppo Generali. Dopo la straordinaria affermazione nel Global Agent Excellence Contest 2018, quale miglior agente del Gruppo Generali, proclamato nell’ottobre scorso nella cittadina campana, e il viaggio in India per conoscere la realtà di Future Generali, Sergio Schena ha accolto Isabelle Conner, Chief marketing officer, accompagnata da due dei suoi più stretti collaboratori.

Full immersion

Per i rappresentanti del Gruppo Generali è stata una full immersion in una realtà sino a ieri nota per i numeri straordinari e per la performance che l’aveva condotta sul tetto del mondo Generali. Il desiderio di approfondire la conoscenza dell’agenzia sondriese, espresso da Isabelle Conner in occasione della premiazione, l’ha condotta fino in Valtellina.

Leggi anche: Generali, Schena scelto per rappresentare l’Italia

All’Hotel della Posta

Affiancata da Michele Poretti ed Emanuela Martini, entrambi con responsabilità negli ambiti del marketing, la manager di origini canadesi, entrata in Generali nel 2014, una lunga esperienza tra Europa e Stati Uniti nella gestione di brand finanziari, durante l’incontro che si è tenuto nella sala riunioni del Grand Hotel della Posta, ha ripercorso le tappe che hanno portato alla vittoria di Schena nel concorso, battendo la concorrenza di 155 mila agenti in 25 paesi del mondo. La manager ha ricordato la prima selezione, che aveva ridotto a 200 i candidati, quindi la scelta dei migliori trenta prima della definizione della top ten. È stata l’innovazione a guidare l’affermazione di Schena: «Nella sua agenzia l’88% dei contratti per l’assicurazione auto è digitale, senza l’utilizzo di carta, e il 95% delle nuove polizze è sottoscritto digitalmente – ha ricordato Isabelle Conner in inglese, scandendo le parole e intervenendo nella traduzione simultanea con qualche richiamo al suo italiano -. Sono numeri rarissimi, un sogno per il futuro di Generali, ma che non rappresentano la realtà di oggi, se non per l’agenzia Schena». Ha continuato parlando di “numeri impressionanti” e di “risultato incredibile”, complimentandosi con Schena e con tutta la squadra. «Schena è un pioniere dell’innovazione – ha aggiunto -: ha innovato come nessun altro e continua a farlo. Il suo è un modello di business da esportare». Da parte sua Sergio Schena ha evidenziato il lavoro straordinario svolto da Isabelle Conner in questi anni per rilanciare il marchio Generali. «Per noi è un grande onore averla qui – ha detto -, toccare con mano l’attenzione che una compagnia internazionale riserva agli agenti. Siamo felici di sapere che voi puntate su di noi: siamo pronti. Questa è una grande giornata perché ci ha permesso di respirare un’aria internazionale: è bello confrontarsi e avere degli scambi a livelli così alti, apre la mente e regala visioni».

Leggi anche:  Mirko andrà da Como a Napoli a piedi

Giornata da ricordare

Per l’agenzia Schena, per gli agenti e i collaboratori come per la Valtellina una giornata da ricordare. Sergio Schena, nelle vesti di ambasciatore del territorio, ha condensato in un programma di una decina di ore il fascino della montagna, la bellezza del paesaggio, l’eccellenza dell’enogastronomia, storia e tradizioni locali. Per la prima volta nel lembo più settentrionale dell’Italia, Isabelle Conner è rimasta colpita dal paesaggio e dal cibo, e ha apprezzato gli omaggi ricevuti, in particolare il vino e i pedü, le calzature cucite a mano con materiale riciclato tipiche di Lanzada. Proprio in Valmalenco, al Palù, ha concluso la sua visita in Valtellina festeggiando con la squadra di Schena Assicurazioni la vittoria al concorso Generali, e annunciando che dal 23 al 25 settembre 2020 a Venezia si svolgerà la finale della terza edizione.