Serve ancora qualche tempo per terminare i lavori alla scuola elementare Pestalozzi in modo da garantire la massima efficienza e sicurezza. Il Comune di Chiavenna si adatta per soluzioni alternative in vista dell’inizio dell’anno scolastico.

Tetto della scuola crollato: serve più tempo per i lavori

Tutti ricordano i fatti relativi ad un problema sulla copertura del  tetto della scuola Primaria Pestalozzi di Chiavenna. L’Amministrazione Comunale di Chiavenna in meno di un mese, grazie ad un sostegno illustre da parte di Fondazione Cariplo, ha recuperato le  risorse necessarie. Da li è partito il percorso delle opere pubbliche previsto dal Codice degli appalti: molta burocrazia e tempi lunghi.

Il sindaco illustra i motivi

“Una  situazione non più accettabile – afferma il primo cittadino Luca Della Bitta – che ci auguriamo il nuovo Governo possa cambiare presto. Nonostante questo i lavori sono stati affidati e procedono. Ma hanno bisogno di ancora un po’ di tempo. Quindi, considerato che il Comune di Chiavenna aveva ottenuto, mediante spazi finanziari, le risorse per un miglioramento dell’impianto di riscaldamento della stessa scuola, abbiamo deciso di realizzare subito  questo intervento abbinato a quello del tetto. Per questo motivo servirà ancora un po di pazienza, nell’ordine di alcuni mesi (per interventi di questa entità il periodo necessario di solito per recuperare le risorse, fare il progetto, appalto e realizzazione supera i due anni)”.

Leggi anche:  I Ferragnez tornano sul Lario per il fine settimana

I bambini faranno lezione nel nuovo edificio di via Cappuccini

“Per garantire il normale svolgimento delle lezioni – prosegue il sindaco – l’amministrazione Comunale ha individuato un’ottima soluzione per i nostri bambini della scuola Primaria. Per questo periodo, ad eccezione dei ragazzi delle quinte classi, utilizzeranno per primi la nuovissima sede realizzata dalla Provincia in via Cappuccini (nella foto) per l’istituto “crotto caurga”, al termine di questo periodo sarà pienamente a disposizione la sede rinnovata della scuola Pestalozzi”.

I ringraziamenti

“Ringrazio per la collaborazione la Provincia di Sondrio nel settore tecnico, il Dirigente dell’Ufficio Scolastico provinciale Fabio Molinari, il preside prof. Minnai dell’Istituto Crotto Caurga, l’Istituto Comprensivo Bertacchi con la sua dirigente Giletti e tutti i collaboratori, l’Istituto Da Vinci. Una soluzione importante, immediata e di grande qualità per tornare presto alla situazione di normalità dopo un evento critico. Ringrazio, per l’intenso lavoro di questi mesi il Vice Sindaco Trussoni e l’assessore Martocchi. Siamo vicini a riconsegnare la loro scuola ai nostri ragazzi. Nel frattempo le lezioni, in luoghi di grande qualità, inizieranno regolarmente . Un grande risultato frutto del lavoro di squadra e della collaborazione”.