A far scattare l’allarme la relazione degli ispettori del Cio: tra le criticità della candidatura italiana per le Olimpiadi 2026 c’è la divisione dello sci alpino.

Il caso delle gare di Bormio alle Olimpiadi invernali 2026

La federazione internazionale vedrebbe di buon occhio la disputa della gare maschili a Cortina dove già sono previste quelle femminili. Con Bormio che resterebbe così senza giochi. Ma la Regione si oppone e l’assessore Massimo Sertori assicura: «La pista Stelvio non si tocca». Intanto sulla decisione del Cio incombe anche la politica.

SU CENTRO VALLE IN EDICOLA OGGI, SABATO 1 GIUGNO, IL SERVIZIO COMPLETO