Gli interventi per la “Tempesta Vaja” (LEGGI QUI) sono già nella fase operativa: i Tecnici incaricati, dottori Agrari e Forestali, stanno effettuando i rilievi delle masse legnose coinvolte nell’intervento e, a tale fine, vengono utilizzati anche i droni per integrare e completare le osservazioni in campo.

Partono i lavori di bonifica

La Regione Lombardia ha stanziato 7 milioni di euro per gli interventi urgenti nei boschi devastati dal maltempo di fine ottobre scorso. “La Comunità Montana Valtellina di Sondrio, individuata quale soggetto attuatore, ha censito nel proprio territorio circa 370 ettari di boschi completamente distrutti per un totale di circa 30mila metri cubi di legname a terra. Con la somma di 585.000 euro verranno bonificate le situazioni più problematiche nei comuni di Montagna in Valtellina, Tresivio, Ponte in Valtellina e Chiuro, per complessivi 165 ettari, con la rimozione degli alberi abbattuti, la messa in sicurezza dei boschi e delle strade di collegamento. – spiega Tiziano Maffezzini, Sindaco di Chiuro e Presidente CM – I tagli, stante la perolosità, sarrano svolti da personale altamente qualificato, per il quale la Comunità Montana ha già realizzato appositi incontri formativi, ed inizieranno entro la primavera per completarsi nell’estate per evitare il diffondersi di parassiti del legno, che potrebbero compromettere ulteriormente il bosco, e limitare il pericolo di incendi. Con questo primo intervento verranno recuperati quasi 20mila mc di legname e si porrà così termine alla fase emergenziale, poi si provvederà ad effettuare gli interventi di bonifica nelle restanti situazioni meno problematiche”.

Leggi anche:  Sciopero Ryanair 22 e 23 agosto: disagi per chi rientra dalle vacanze