Domenica a Grosio.

Strap race, un successo la prima edizione della finta guerra

E’ stata un successo la prima edizione della Strap race, un percorso di guerra ispirato alle spartan race e realizzato dalla Pro loco nella zona attorno al campo sportivo di Grosio. Nella mattinata di domenica 28 aprile un’ottantina di partecipanti (50 uomini e 30 donne) hanno voluto cimentarsi nel tracciato che, per la lunghezza di circa quattro chilometri, oltre alla corsa ha previsto il superamento di diverse prove: spostamento pneumatici di autocarro, trasporto e spostamento di tronchi d’albero, superamento balloni di fieno, scalata di ostacoli e di irte salite aiutandosi con una corda, passaggio nel fango sotto i reticolati (ma non filo spinato), trasporto di sacchi di cemento per gli uomini e sacchi di pellet per le donne, avanzamento tra gli pneumatici.

Percorso

Un percorso degno delle esercitazioni dei marines come si sono viste in moltissime serie americane, il tutto condito con una bella colonna sonora rock sparata dalle casse presenti al campo sportivo. Per i maschi ha vinto Andrea Villa, residente a Livigno, seguito dagli oriundi grosini Marco Pruneri e Pietro Mosconi. Nella categoria femminile ha primeggiato Beatrice Besseghini di Grosio tallonata da Greta Galli di Livigno e da Desirè Franzini sempre di Grosio. Al termine della competizione si sono svolte le premiazioni a cura del presidente della Pro loco Emanuele Caspani.