Scossa di terremoto poco fa ad Aprica. Molti i residenti che assicurano di aver avvertito un forte boato intorno alle 8 di questa mattina, 26 maggio 2019.

Scossa di terremoto a 7km da Aprica

I sismografi infatti hanno registrato una scossa esattamente alle 8:03:56 con epicentro a 7 km sud-ovest da Aprica. Secondo quanto riportato dal Centro Nazionale Terremoti che fa affidamento alla Sala Sismica INGV-Roma, la scossa è avvenuta a 11km di profondità e aveva una magnituto di 2.3. L’epicentro è stato individuato tra la Cima Fraitina e il Lago di Belviso, a 7 km da Aprica ma anche a 9 km da Castello dell’Acqua, Teglio e Bianzone, sempre in provincia di Sondrio. Per fortuna non si sono registrati danni a persone o cose. La scossa è stata avvertita come un forte boato udito distintamente anche in paese.

LEGGI ANCHE: Gavia troppo pericoloso, il Giro d’Italia trova un percorso alternativo

Il boato del terremoto

Secondo alcune teorie il boato è generato dall’energia sismica generata dalla crosta terrestre che raggiunge a forte velocità l’atmosfera, parte di questa energia nel passaggio di materiale si trasforma in onda acustica. Alcuni lo chiamano effetto diapason, le vibrazioni in sostanza entrano in risonanza con altro materiale e generano onde sonore. Il boato generalmente è più forte in prossimità dell’epicentro dove l’energia che raggiunge la superficie è maggiore.