E’ iniziato il percorso di ascolto e confronto che porterà alla redazione del nuovo Piano generale del traffico urbano di Sondrio. Martedì il primo appuntamento, un “world cafè” con i rappresentanti delle categorie.

Convolgere cittadini e categorie

“La redazione del Piano generale del traffico prevede un’ampia condivisione e il coinvolgimento di cittadini, categorie, enti, associazioni ed istituzioni – spiega l’assessore ad Urbanistica e Mobilità, Carlo Mazza -. Abbiamo avviato questo percorso con un incontro ad invito, alla presenza degli ingegneri della società Meta di Monza che ha l’incarico di redigere il piano, rivolto a operatori del settore, una trentina le persone che hanno preso parte a questo importante momento di confronto, rappresentanti di artigiani e commercianti, delle categorie professionali, delle forze dell’ordine, di sindacati e associazioni. Un incontro sul modello dei “world cafè”, una metodologia che si ispira ai vecchi caffè creando un ambiente di lavoro che invita i partecipanti ad una discussione libera ed appassionata, che è stato davvero apprezzato da tutti i partecipanti. Divisi in gruppo, hanno lavorato su diversi temi partendo dalle planimetrie della città e individuando criticità e proposte di intervento. Siamo davvero soddisfatti della risposta ricevuta e dalla partecipazione attiva di tutti i presenti”.

CLICCA QUI PER IL QUESTIONARIO

Assemblea pubblica

Il percorso di condivisione e confronto non si ferma qui. Martedì prossimo, 19 marzo, alle 21 presso l’Auditorium Torelli di Sondrio in programma un’assemblea pubblica, mentre si conclude domani, 15 marzo, l’attività dei rilevatori chiamati a intervistare gli automobilisti, per lo più all’ingresso in città. Infine, a breve saranno distribuiti i questionari cartacei d’indagine che potranno essere compilati anche online e che sono già disponibili nella versione online. Una consultazione anonima volta a individuare le criticità vissute dai sondriesi durante i loro spostamenti, oltre che per delineare le diverse modalità di mobilità, sia in termini di mezzi usati, sia di tempistiche.