Alberghi strapieni, cenoni con il tutto esaurito, cenone collettivo per 300 che si è tenuto domenica sera al Palagerola, con le prenotazioni per il “Capodanno in compagnia” che sono andate “sold out” da settimane.

Capodanno in Valgerola

La “fiaccolata” del 31 che ha coinvolto i Maestri di sci del Pescegallo, con ristori lungo il percorso. Decine di Presepi allestiti nelle vie del paese, con presepi viventi, altri realizzati a grandezza naturale. Mille opportunità per divertirsi, per stare in compagnia e fare vacanza in montagna nella stazione invernale alpina più vicina a Milano.

Presenze come ad agosto

A Gerola Alta, Valtellina, si sta vivendo un periodo natalizio e festivo con il segno più, «Mai visto tanta gente sotto Natale e per il 31 – annunciano soddisfatti gli operatori – ci sono le presenze che si contano in agosto». Il programma è nutrito. Sulle piste c’è un metro di neve in basso, due metri in alto. In agenda per chi vuole divertirsi ci sono ciaspolate con tappe gastronomiche, serate dedicate alla montagna, a come muoversi sicuri in ambiente in inverno, cacce al tesoro, serate culturali dedicate alla Gerola di una volta, con il racconto degli ambienti, degli scenari locali, attraverso le immagini di una preziosa collezione di cartoline d’epoca.

Serata sulla Sicurezza in montagna

«Martedì 2 gennaio alle 21 – precisano dalla località – si tiene la serata sulla Sicurezza in montagna, docente è Cristian Candiotto, Guida Alpina e Istruttore e Tecnico formatore del Corpo nazionale del Soccorso alpino. Spiega come essere consapevoli di ciò che ci circonda, informa su come vada affrontata la montagna in veste invernale con la maggiore sicurezza possibile, come adottare adeguate misure di prevenzione, quali materiali, quali strumenti».

Leggi anche:  La Dresser è stata ceduta a un gruppo veneto

Caccia al tesoro

Prosegue intanto la Caccia al tesoro a premi dedicata allo Spirito natalizio, si «caccia» nella Via dei Presepi, il tratto di strada che da via Cornasce porta a piazza della Chiesa. Si caccia spingendosi nei dintorni del paese per effettuare un “safari fotografico” rivolto alle Piante del Natale. Si cercano i “simboli del Natale”. Le prove vengono validate volta per volta in paese alla “casetta” sede dell’Ufficio turistico.

Più di 30 presepi

Il Natale e le festività collegate hanno quest’anno a Gerola proprio nei presepi una forte caratterizzazione spettacolare e sui motivi di incontro. «Sono stati allestiti più di 30 presepi fatti con materiali di tutti i tipi – spiega Sergio Curtoni, responsabile delle iniziative di animazione per Ecomuseo della Valgerola – ne abbiamo di piccoli, grandi, di tutte le dimensioni. Alla “Via dei Presepi di Gerola” hanno collaborato dei volontari residenti e in chiesa c’è il “Presepe grande”, un “presepe campestre” con tanti animali, campi di grano. Grande successo – precisa – ha avuto anche il Presepe vivente ed è stata allestita il 31 dicembre anche una rappresentazione della Natività, a grandezza naturale nelle Antica casa contadina di Castello”, uno dei luoghi simbolo della nostra Valle».