Vaccini tra miti e paure. Ma anche tra leggende e realtà. Sono questi i temi del convegno organizzato da Ats della Montagna in collaborazione con Univale.

Vaccini: esperti a confronto

“Vaccini: paure, miti, leggende e realtà”. E’ questo il titolo del convegno promosso e
organizzato dall’Ats della Montagna in collaborazione con Univale Onlus. L’appuntamento è per sabato 16 settembre nella sala Vitali in via Delle Pergole a Sondrio. La giornata di lavoro e approfondimento sul delicato tema si dividerà in due momenti. La mattinata, a partire dalle 9, sarà riservata agli addetti ai lavori e dunque a medici, infermieri, infermieri pediatrici, assistenti sanitari e farmacisti. Il pomeriggio, invece, alle ore 15.30 si terrà un’interessante tavola rotonda aperta al pubblico.

Obiettivo e fare chiarezza

L’obiettivo del convegno è quello di voler contribuire nel fare chiarezza su dubbi e ansie
crescenti, sia nei professionisti sia nei cittadini anche alla luce di quanto disposto dalla recentissima normativa in merito all’obbligatorietà vaccinale. Nella sessione mattutina interverranno Federica Forni (Psicologa e Psicoterapeuta), Lorella Cecconami (Direttore Sanitario Ats della Montagna), Vincenzo Baldo (Professore straordinario in Igiene, Università degli studi di Padova) e Andrea Biondi (Direttore Scuola di Specializzazione in Pediatria, Università di Milano Bicocca). Toccherà a loro illustrare la situazione vaccinale sul nostro territorio e proporre le linee guida della medicina ufficiale. Inoltre, sarà affrontato il tema della cosiddetta “protezione di gregge” con la spiegazione di ciò che accade se ci si vaccina o se non lo si fa.

Leggi anche:  Gli orsi si ambientano all'Aprica

La tavola rotonda

Nel pomeriggio il presidente di Univale Gabriele Bordoni modererà una tavola rotonda alla quale prenderanno parte oltre a Cecconami, Forni e Biondi anche Marialuisa Combi (Neuropsichiatra infantile) e Carmen Pangrazzi (Pediatra di Libera Scelta)