Una collaborazione che non è più soltanto nelle intenzioni ma anche nei fatti, un sentire comune e obiettivi condivisi che trovano la loro concretizzazione. Il Consorzio per la promozione turistica della Valchiavenna e il Consorzio Turistico di Madesimo fanno fronte comune per la promozione del territorio e per valorizzare un’offerta turistica che ha nella varietà delle proposte la sua arma vincente.

Sinergia tra i Consorzi

Sport invernali e bike, trekking ed escursioni, cultura ed enogastronomia, tante opportunità racchiuse in una valle alpina, che necessitano di una spinta ulteriore garantita da un lato dalla sinergia tra i due consorzi turistici, dall’altro attraverso la partnership con un’agenzia di comunicazione di primaria importanza, specializzata nel turismo, che opera in Italia e all’estero, qual è la PR & Go Up.

LEGGI ANCHE: Nuova sede unica per i Consorzi di Tutela e il Distretto Agroalimentare

Lavorare insieme per lavorare meglio

“L’iniziativa congiunta ci trova assolutamente concordi in quanto va nella direzione da tempo auspicata – spiega il presidente della Comunità Montana della Valchiavenna Severino De Stefani -: l’offerta di Madesimo e quella del resto della valle non potranno che beneficiarne dal punto di vista della promozione. Lavorare insieme per lavorare meglio e ottenere di più: questo è il senso dell’azione che richiama il principio dell’Area Interna. Come ente comprensoriale garantiamo il pieno sostegno nell’interesse del territorio, degli operatori e di tutti i cittadini”.

Leggi anche:  "Pensioni, il sistema va rivisto"

Strategia di promozione condivisa

“La strategia di promozione è condivisa e le azioni unitarie – sottolinea il direttore del Consorzio per la promozione turistica della Valchiavenna Filippo Pighetti -, ma tenendo conto della specifica vocazione turistica, delle peculiarità e dell’offerta delle due aree del nostro territorio. L’unione ha un effetto moltiplicatore che aumenterà le opportunità per catturare l’attenzione dei turisti”.

TUTTI I PARTICOLARI SU CENTRO VALLE IN EDICOLA DA SABATO 2 FEBBRAIO 2019