Oggi, venerdì 12 aprile 2019, era la giornata decisiva per sbloccare la variante Tremezzina. Dopo il tanto atteso ok sono stati diversi i politici che hanno voluto sottolineare l’importanza di questo progetto.

Variante Tremezzina l’esultanza dei politici dopo l’ok del Consiglio superiore

L’intervento consiste in una nuova arteria stradale di circa 9,8 chilometri, di cui 7,8 chilometri in galleria, che si propone come alternativa all’attuale percorso della S.S. 340 ‘Regina’ nei Comuni comaschi di Colonno, Sala Comacina, Tremezzina (Comune derivato dalla fusione dei Comuni di Ossuccio, Lenno, Mezzegra e Tremezzo) e Griante (QUI I DETTAGLI).

Alessandro Fermi: “Finalmente”

“Sono molto soddisfatto per l’esito della conferenza. Finalmente il Consiglio superiore dei Lavori pubblici, dopo innumerevoli incontri svolti presso la Regione, il Ministero e la Soprintendeza, ha dato l’ultimo via libera al progetto della variante della Tremezzina, opera fondamentale per il nostro territorio. Quest’ opera è la testimonianza di quanto in Italia sia troppo difficile, troppo faticoso e troppo complicato realizzare opere pubbliche, ma è anche la prova di quanto l’unità di intenti, la condivisione politica, la caparbietà di un territorio riescano comunque a raggiungere un obiettivo che è tra le principali priorità della nostra Provincia.
Questo deve valere anche come monito affinché non si abbassi la guardia rispetto all’obiettivo temporale per la pubblicazione della gara d’appalto, prevista entro la fine dell’anno”. A dirlo è stato il Presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi.

Mauro Guerra: “Risultato di tanti anni di lavoro”

“Oggi, con un dibattito approfondito e impegnativo di oltre tre ore nel quale sono intervenuto a rappresentare e difendere con forza le necessita’ della nostra terra, il Consiglio superiore dei lavori pubblici ha dato il via libera unanime alla realizzazione della variante, raccomandando all’Anas il rispetto dei tempi per arrivare al bando per i lavori entro quest’anno perche’ altrimenti, ha ammonito alla fine il relatore ricordando le mie parole, “sarebbe una sconfitta per tutti e per lo Stato”. E’ il risultato di tanti anni di lavoro anche oscuro per arrivare al finanziamento e al progetto migliore. Ringrazio il Presidente ed il Relatore che hanno difeso l’obiettivo anche nei passaggi piu’ delicati che pure vi sono stati. Ringrazio anche i dirigenti Anas e della Provincia di Como che hanno lavorato al progetto e che mi hanno ancora oggi garantito che si rispetteranno i tempi. Ora, come ho gia’ ricordato, abbiamo anche un termine che dovra’ essere rispettato per l’apertura della nuova strada: per le Olimpiadi invernali del 2026 dovra’ essere possibile andare da Milano in Valtellina anche passando dalla nostra variante”.

La deputata Chiara Braga: “Buona notizia”

“Oggi è una bella giornata per Como e per il nostro Lago! Dopo più di tre ore di seduta e un dibattito “impegnativo” il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici ha dato il via libera al progetto definitivo della #VariantedellaTremezzina.
Un voto unanime, con alcune osservazioni che dovranno essere recepite nel progetto esecutivo e che consente ora a Anas di procedere alla stesura del progetto esecutivo e alla gara entro fine anno, così come previsto.
Oggi, in qualità di #deputata del territorio, ho partecipato con i Sindaci presenti del nostro Lago e la Provincia di Como alla seduta del Consiglio Superiore. Mauro Guerra che da Sindaco di #Tremezzina ha portato ai membri del Consiglio la voce del territorio e conosce meglio di chiunque altro la fatica e il lavoro che sta dietro a questo risultato, ha rappresentato perfettamente l’urgenza e l’importanza di quest’opera: è stato bello condividere con loro la soddisfazione per questo risultato e la consapevolezza che il lavoro che insieme abbiamo svolto in tutti questi anni vede finalmente oggi un passaggio fondamentale.
Sulla Variante della Tremezzina ognuno sa quel che ha fatto: il #PD in Parlamento e con i suoi Governi ha trovato i soldi per far partire finalmente il progetto, ha sempre sostenuto l’opera a livello regionale, con la Provincia ha sviluppato il progetto definitivo e a livello locale, grazie al lavoro quotidiano del Sindaco Guerra, ha contribuito in maniera decisiva a migliorare il progetto e superare le tante criticità incontrate.
Oggi non interessano le polemiche o il fastidio per per chi cerca di intestarsi meriti che non ha. Oggi dobbiamo essere soddisfatti per questo importante risultato e continuare a lavorare perché si traduca al più presto in un’opera finalmente capace di dare una risposta ai territori del nostro meraviglioso Lago”.