Via lunedì prossimo.

Via alla rassegna musicale e culturale Estat’Arte 2019

Lunedì 22 luglio, alle ore 19, il primo appuntamento dei concerti di Estat’Arte 2019, la rassegna musicale e culturale organizzata e coordinata dalla Comunità montana Valtellina di Sondrio. A Ponte in Valtellina, in via Ginnasio, concerto di due giovani e talentuosi chitarristi: Alberto Rassu e Alberto Santin. Questo evento musicale è stato proposto dalla Associazione Mondo Cultura e realizzato nell’ambito delle manifestazioni a corredo della XII edizione del MasterClass di chitarra classica diretto dal Maestro Laura Mondiello: un corso di perfezionamento di altissimo livello che dà lustro a Ponte in Valtellina e a tutto il territorio della Comunità montana.

Appuntamenti

Gli appuntamenti di chitarra classica proseguono con un concerto particolarmente interessante: venerdì 26 luglio alle ore 21 presso l’auditorium Leone Trabucchi di Castione Andevenno si esibirà il maestro Paul Galbraith, talento genuino e anticonformista, che offrirà al pubblico una visione del tutto originale della chitarra e delle sue potenzialità sonore. Estat’Arte 2019 dedica a questo strumento altri due appuntamenti: sabato 27 luglio ore 21 presso la chiesa del Carmine a Montagna in Valtellina e domenica 28 luglio presso la Cripta della Santa Casa di Tresivio. I concerti saranno tenuti dai migliori allievi del MasterClass.

Leggi anche:  Maxi multa al sacerdote che offese Matteo Salvini

Berbenno

Estat’Arte 2019 prosegue con un evento di tutto rilievo: a Berbenno di Valtellina, sabato 27 luglio alle ore 21, presso la chiesa di San Pietro, il concerto dell’Orchestra di Fiati della Valtellina, la prestigiosa formazione musicale diretta dal Maestro Lorenzo Della Fonte, propone “Il sentiero di Leonardo”: un appuntamento da non perdere. Il presidente, Tiziano Maffezzini, con l’apertura della rassegna Estat’Arte 2019 coglie l’occasione per ringraziare le amministrazioni municipali che hanno aderito all’iniziativa e che collaborano attivamente per sostenere questo intervento e le Associazioni musicali radicate nel territorio che hanno risposto al bando culturale della Comunità montana.