Commenti Recenti

sertori , Volete fare come nella pubblicità del gioca facile?
Basta alla continua campagna politica !, la gente non pensa e vi vota? accontentatevi !,
se vuole le faccio nomi cognomi ed indirizzi di gente aiutata ma non da Lei quando era presidente provincia o da altre istituzioni, erano bianchi, fascistoidi, rispettabili ma soprattutto valtellinesi . Le dò un altro problema da risolvere , preoccupatevi anche del gioco (cosio valtellino 14.300.000 spesi nelle macchinette e ci sono bar leghisti che campano su quello ) Quelli pensano al proprio territorio !!! sono bravissimi

21 luglio alle 07:38

non date retta a queti cialatani che dicono il meteo cheestate arriva a settembre che piove fa freddo ma chi sono questi personaggi come osano dire queste bazecole non ci sono parole cosi fanno scappare tutti i turusti che vogliono venire a sondrio no sanno fare nemmeno il loro lavoro a zappare la terra devono andare siami i italia scusate

19 luglio alle 23:48

Vito, mi dispiace che il mio messaggio sia stato interpretato male, io non parlo di colpa dei camion, io parlo della pericolosità della tangenziale di Morbegno , strada vecchia ancor prima di realizzarla ,che essendo a doppio senso vedrà gli stessi problemi della nuova strada tirano bormio moltiplicati per dieci. .
Qui segnali alcuni problemi tecnici quindi CHI DI DOVERE RIFLETTA

19 luglio alle 18:01

chi mi sa dare una risposta a questa maledetta statale 38 manca un kilometro per finirla perche i lavori sono stati interotti mancanza di lavorare non ci sono soldi on capisco meglio ora che riprendere a settembre con la scuola ma chi dirige non vede io sono senza parole a me i lavori a meta mi mandano in bestia proprio il colmo una delusione enorme ce poca fantasia di lavorare vedo che schifo non ho parole siam in italia mahhhh chi sa darmi una risposta nessuno se ne fregano tutti vedo una rabbia tanto non ci vanno mica loro che gle frega che schifo

19 luglio alle 07:05

Spesso e volentieri, purtroppo, si ama dare la.colpa degli incidenti ai mezzi pesanti. Vorrei ricordare a coloro che si divertono a puntare il dito verso questi, i conducenti delle.auto sono i primi colpevoli di molti incidenti mortali. Entrando in merito a questo tragico incidente, ricordo che il mezzo pesante è completamente estraneo alla vicenda. Casomai potremmo dire che.le cause sono state 2. Eccessiva velocità della conducente della polo e il troppo distacco di luce da esterno ad interno del tunnel. E a questo bisogna incolpare il gestore della strada che tiene le.luci troppo basse quando si entra in galleria. E non solo sulla 38 ma anche e soprattutto sulla 36

18 luglio alle 22:57

AUGURI DI CUORE
a voi l’arduo compito di far capire di stare uniti , qualche buon tempone potrebbe fare come con la bresaola/brisaola o bitto /storico ribelle ed inventarsi el pizocher ; ergo per farlo alla moglie …… noi valtellinesi non ci batte NESSUNO

18 luglio alle 21:49

Innanzitutto il camion proprio non alcuna colpa. Piuttosto chiariamo che la colpa è del siluro entrato in galleria che, trovatasi improvvisamente al buio, non ha visto più nulla ed è andata nel panico, frenando bruscamente, tanto da non riuscire più a controllare il mezzo, finendo contro la parete della galleria, con tutte le successive conseguenze.

18 luglio alle 19:01

speriamo che qualcuno si ricordi che la nuova tangenziale a Morbegno con 10 volte di più la presenza dei camion. potrà sortire gli stessi effetti sulla NOSTRA gente
R.i.p.

16 luglio alle 19:43

speciale!!! nonostante la pioggia favoloso

15 luglio alle 13:34

caro di maio non ci provare a togliere la pensione alla persone anziane che non ce la fanno arrivare a fine mese che come ti abbiamo votato ti rimandiamo a casa subito non ti azzardare levatele voi la pensione doro non vi vergognate ci vuole craggio a fare questo ma a voi vìche mi importa avete la pensione doro mi rimpiango di averti votato di maio se vuoi guerra guerra sa ci sara rivoluzione pensaci bene che delusione era meglio berlusconi quarda che schifo un vomito da non crederci

13 luglio alle 17:01

Gianni Brera per chi lo ha conosciuto era un giornalista sportivo che non aveva peli sulla lingua …Sapete cosa avrebbe risposto a alcune vostre lagne ? si perche’ treni a parte giusto il vostro intervento per il resto sono lagne …la strada ? e’ colpa di Salvini se ci sono sempre intoppi nelle gallerie che fanno…acqua da tutte le parti ? E poi le Olimpiadi in Valtellina ? speriamo le facciano in Valtellina ….e tornando a cosa avrebbe detto Giuan Brera ? Avete perso ? CIAPA SU E PORTA A CA…….

13 luglio alle 14:18

Cara la mia signora consigliere regionale, se parliamo di autonomia, è quella della Valtellina, che Lei, visto il ruolo che occupa dovrebbe essere la prima a volerla.

13 luglio alle 01:46

INVIO UNA LETTERA INDIRIZZATA ALLA NON-PERSONA CHE HA COMPIUTO QUESTO ATROCE GESTO.

Lettera ad un infame.

Vorrei vederti per chiederti se hai mai guardato a fondo negli occhi di un animale,
ma probabilmente non hai mai guardato negli occhi neanche una persona.

Vorrei vederti per chiederti dov’è la tua coscienza, ma certamente l’avrai bruciata da tanto.

Vorrei vederti per sapere se hai dormito bene l’altra sera; le tue orecchie non più importunate;
sicuramente per te è stata la notte la meglio di tutte.
Io ho fatto fatica a prendere sonno pensando alle due torce vive.

Volevo vederti per chiederti se le persone che hai a fianco, se ne hai di persone a fianco,
sono serene pensando alla persona infame che hanno accanto.

Volevo vederti per parlare di tolleranza e dialogo; ma con te sarebbe come darti uno schiaffo.

Come deve essere triste la tua vita, dal tuo essere disumano.

Infine volevo vederti …..per vedere come è fatto un infame.

Giovanni Anderloni

12 luglio alle 14:01

ANCHE MEDICINA DEMOCRATICA PRENDE ATTO CON SODDISFAZIONE DELLA INIZIATIVA DELLA PROCURA DI SONDRIO. SAREBBE OPPORTUNO UN RIPENSAMENTO, OVVERO UN RITIRO, DELL’ACCORDO DI PROGRAMMA CHE I DIVERSI ENTI HANNO STABILITO A FAVORE DI UN NUOVO INSEDIAMENTO INDUSTRIALE SUL SITO EX FALK – FULVIO AURORA, MEDICINA DEMOCRATICA NAZIONALE, MILANO

12 luglio alle 11:02

Non sarà un problema di soldi? Magari Anas non paga i lavori?

11 luglio alle 21:39

un dettaglio , quando si aprì la superstrada trivio – cosio negli ultimi quindici giorni fecero quello che non riuscirono a fare iN 3 anni , qui sono avanti tantissimo ma chissà!?
Aspettiamoci qualche sindaco che dichiari ; abbiamo aspettato una vita , possiamo aspettare ancora qualche mese , ergo; stendiamo un velo piet- toso Per fortuna non progettarono una strada normale ! ma una strda vecchia prima ancora di iniziare

11 luglio alle 10:52

un dettaglio , quando si aprì la superstrada trivio – cosio negli ultimi quindici giorni fecero quello che non riuscirono a fare in 3 anni , qui sono avanti tantissimo ma chissà!?
Aspettiamoci qualche sindaco che dichiari , abbiamo aspettato una vita , possiamo aspettare ancora qualche mese , ergo; stendiamo un velo piet- toso e per fortuna non progettarono una strada normale ! ma una strada vecchia prima ancora di iniziare

10 luglio alle 22:46

Mauri, hai perfettamente ragione, una volta si usava l’olio di ricino ed il manganello , ora qualsiasi scusa è buona per ricordare il 4 marzo non preoccupandosi di dove andiamo .Ti invito a guardare anche l’altro articolo dove lo scandalo è l’affissione di un manifesto NON i 100 morti
cioè + conosco gli uomini + amo le bestie e sempre pronto a confrontarmi sulle idee

9 luglio alle 12:53

“Il mio appello a loro e a tutte le persone è di cominciare a pensare con la propria testa e a non limitarsi agli slogan, questi sono ben lontani da essere “Idee….Don Diego la gente purtroppo ha la testa per pensare da tempo sulla questione migranti…il TROPPO E’ TROPPO ..e le magliette rosse ? il voto del 4 marzo dice tutto.

7 luglio alle 17:21

finalmente abbiam capito che non era il rombo del tuono stanotte ma era il fragore per tutto il fondovalle del sospiro di sollievo degli amministratori morbegnesi
mancava solo che vincessero i ferrovieri, sarebbe stata l’ulteriore barzelletta morbegnese

5 luglio alle 15:21

una affermazione poi scrivero anche alla gelmini e compani scuola dinfanzi a sondrio chiusa il 30 giugno con una riunione ed e la prima che riapre il 1 fino al 4 per fare s la schiava oulire mettere in ordine e dal 5 con i bambini non ce ritegno non ce pieta chi cavolo decide tutto questo per me non ci capisce niente sono nero per questo poi siamo in italia che te lo dico a fa tutti fanno come cavolo vogliono scandaloso

4 luglio alle 14:03

• Prendere gli amici a calci
• Far saltare la licenza a chi ha somministrato
• Ritrovarsi con gli amici /amiche del ragazzo per far capire che si comportato da PIRLA e non da ganzo

2 luglio alle 17:18

si puo sapere il perche di questa statale 38 la fate poi la riaprite mah non si finisce mai cosi e scandaloso senza parole cosi se riuscite a finire sara per pasqua prossima non ci si crede poi riquardo le maestre dinfanzia devono fare anche le contabile non e il casa chi invece dovrebbe fare la contabile che fa va dal parucchiere non ci si crede siamo in italia

28 giugno alle 22:37

Ma che.festa è senza spettacolo. Niente stunt men, niente parata delle luci. Senza divertimento non sarà mai una.festa, ma un orrore(per non essere volgare)

28 giugno alle 10:46

Il problema non penso sia la manifestazione in se, quanto il clima di insicurezza che si crea già dai giorni prima. Ma perché risulta cosi difficile mettersi nei panni delle persone? Nessuno ha il diritto di dire come uno deve trascorrere la domenica ne tantomeno quello di far ciò’ che vuole.
In provincia organizzano da due o tre anni un raduno di auto sportive in memoria di un ragazzo deceduto in un incidente stradale. Da raduno è diventato praticamente una corsa in auto tra le vie dei paesi con auto sportive di grossa cilindrata, tant’è che si è dovuto allertare le forze dell’ordine.
Gia di per se trovo assurdo e poco intelligente ricordare una persona nel modo in cui è morto, ma questa è una mia opinione, mentre trovo inconcepibile che questi raduni non vengano presidiati dalle forze dell’ordine e dalle amministrazioni comunali.

25 giugno alle 08:09