E’ stata un’altra giornata nera sulle piste da sci di Valtellina e Valchiavenna. Complessivamente in diversi incidenti sono rimaste ferite 13 persone.

Giornata nera e superlavoro per i soccorritori

La giornata di superlavoro per soccorritori, addetti e forza dell’ordine che operano in pista è cominciata già alle 9.30 a Madesimo, quando è rimasta ferita una ragazzina di 15 anni. E altri giovani e giovanissimi hanno riportato lesioni in cadute in pista. Un ragazzo di 16 anni al Palù, una ragazzina di 15 a Livigno, una bambina di soli 8 anni ad Aprica, un’altra ragazzina di 14 a Livigno,.

A Santa Caterina l’incidente più serio, in azione l’elicottero

L’incidente in pista più serio, quantomeno stando alle prime informazioni, si è invece verificato a Santa Caterina Valfurva. In questo caso è stato deciso di far intervenire l’elisoccorso del 118 di Sondrio. Vittima della caduta, avvenuta attorno alle 15.30, una sciatrice che stava affrontando la pista Dell’Alpe. E’ stata soccorsa e trasportata con l’elicottero in codice giallo, simbolo di ferite di media gravità, all’ospedale di Sondrio.