Operazione dei Carabinieri: arresto rumeni a San Giacomo Filippo

Arresto rumeni: la cronaca dell’operazione

Sabato 24 giugno i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Chiavenna e della Stazione di Campodolcino, in collaborazione con personale della Polizia Cantonale, hanno proceduto all’arresto di Tirlea Ion, 21enne, Stan Ionel 24enne e Soica Mirea Nicu 38enne. Gli arrestati, tutti di nazionalità rumena, responsabili di furti commessi in Svizzera e per i quali la locale Autorità Giudiziaria ha emesso un Mandato di Arresto Europeo.

L’avvio dell’intervento

Il Comando della Polizia Cantonale di San Gallo ha comunicato alla Centrale Operativa dei Carabinieri di Chiavenna che 3 soggetti, dopo aver consumato furti in esercizi commerciali in Svizzera, si erano dati alla fuga in territorio italiano a bordo di un veicolo, varcando il confine tramite il valico di frontiera di Montespluga.

Le ricerche

I Carabinieri della Compagnia di Chiavenna hanno attuato un articolato piano di ricerche dei fuggitivi con l’impiego di circa 15 militari che si è rilevato efficace poiché ha consentito di rintracciare i 3 soggetti lungo la SS36, nel tratto del Comune di San Giacomo Filippo.

Leggi anche:  Giovane padre scomparso dopo la festa dei coscritti

La cattura

La successiva perquisizione personale ha permesso di recuperare banconote per una valore di 2000 Euro e 1000 Franchi Svizzeri, provento dei furti precedentemente commessi in Svizzera. Sulla base di tali elementi, l’Autorità Giudiziaria elvetica ha emesso un Mandato di Arresto Europeo. I tre sono stati quindi dichiarati in arresto e accompagnati presso la Casa Circondariale di Sondrio, in attesa di estradizione.