Due bracconieri sono stati sorpresi e denunciati nell’ambito di un’operazione condotta dalla Polizia di frontiera di Tirano e dalla Polizia provinciale.

Due bracconieri nei guai

Domenica 13 ottobre, gli agenti del Settore Polizia di Frontiera di Tirano, allertati dal Comando Polizia Provinciale a cui erano stati segnalati colpi di arma da fuoco in località Piazz del Comune di Grosotto hanno sorpreso due uomini mentre praticavano attività di bracconaggio in località protetta. I due – , S.P.A. classe ’49 e R.G., classe ’38 – sono stati trovati con le armi ancora in pugno. Oltre che del reato di bracconaggio dovranno rispondere anche di altre contestazioni. Il primo per è stato denunciato per porto abusivo di armi da fuoco, in quanto sprovvisto del titolo autorizzatorio per praticare la caccia, e strumenti atti ad offendere perché trovato in possesso di due coltelli. Il secondo dovrà rispondere di omessa custodia di armi. Al secondo, inoltre, gli Agenti della Divisione P.A.S. della Questura di Sondrio hanno ritirato il porto d’armi.