M. B., 36 anni, residente a Sernio è stato condannato a tre anni e sei mesi per lesioni e tentata estorsione.

Tentata estorsione a Tirano

L’uomo era accusato del reato di tentata estorsione ai danni di alcuni venditori ambulanti stranieri, oltre che di lesioni personali e porto ingiustificato di arma. Secondo l’accusa, in diverse occasioni tra il settembre e l’ottobre del 2012, il valtellinese aveva avvicinato le sue vittime mostrando loro un coltello e una roncola. “Da stasera ogni sera devi darmi 10 euro altrimenti di ammazzo” con questa frase avrebbe minacciato una delle sue vittime. I venditori si erano però rifiutati e dalla denuncia era partita l’inchiesta sfociata nel processo chiusosi venerdì a Sondrio.