Sono numerosi i danni causati dal maltempo che ieri ha interessato varie zone della Lombardia, in particolare le province di Lecco, Brescia e Sondrio.

A Dervio

A Dervio (Lecco), dove è stato aperto il Centro Coordinamento Soccorsi per la gestione dell’emergenza, a causa del superamento delle quote massime dell’invaso della diga di Pagnona. Sempre nel lecchese sono stati segnalati, inoltre, allagamenti diffusi nei Comuni di Premana, Pagnona, Primaluna, dove sono esondati i tre torrenti di Valle Molinara, Valle Noci, Valle del Fus. Disposta in alcuni Comuni della Valsassina l’evacuazione delle popolazioni locali LEGGI QUI.

A Cortenova segnalati fenomeni franosi lungo l’asta del torrente Rossiga e interrotta la Strada Provinciale 65 tra Cortenova e Parlasco per la caduta di un albero. Interrotta anche la Strada Provinciale 62 a Introbio e la circolazione ferroviaria tra Bellano e Delebio (Sondrio) LEGGI QUI.

In Provincia di Sondrio

In Provincia di Sondrio, a causa di un movimento franoso che ha interessato la carreggiata al Km 122, la strada statale 36 del Lago di Como e dello Spluga è stata temporaneamente chiusa al traffico nel Comune di San Giacomo Filippo (SO) LEGGI QUI e la circolazione in entrambe le direzioni è stata deviata e la viabilità è stata reindirizzata nelle strade limitrofe. Alle 22 di ieri la Tatale è stata riaperta mentre la Provinciale Trivulzia è stata chiusa per alcuni allagamenti.  A Campodolcino, a causa della piena del torrente Liro, è stato evacuato un campeggio e il bypass di Gallivaggio è stato sommerso e danneggiato. È stata inoltre interrotta la circolazione ferroviaria tra Delebio e Bellano (LC) e la circolazione sulla ex Statale 38.

 

In Vallecamonica

I forti temporali che si sono abbattuti nelle ultime ore sulla provincia di Brescia hanno provocato allagamenti e frane ad Angolo Terme, oltre all’isolamento della frazione di Mazzunno e all’evacuazione di oltre 70 persone.

A Pisogne una frana ha coinvolto una strada comunale che è stata chiusa a senso unico alternato. Ed è stato interrotto il trasporto pubblico locale a causa di due franamenti da monte sulla Strada provinciale del Giovetto di Paline chiusa tra Borno e Val di Scalve.

Leggi anche:  Turista disperso trovato morto dopo ore di ricerche

A seguito del maltempo delle scorse ore, la Provincia di Sondrio si è subito attivata con il sistema di Protezione civile, con il coordinamento della Prefettura, per fronteggiare l’emergenza su tutto il territorio, in particolare in Valchiavenna e bassa Valtellina, zone maggiormente coinvolte dalla chiusura di strade, ponti e ferrovia.

 

LEGGI ANCHE

In Bassa Valle famiglie sfollate per il maltempo VIDEO

Numerosi danni per il maltempo in Bassa Valle FOTO

Diga di Pagnona, secondo Enel la situazione è sotto controllo

Emergenza maltempo: aggiornamento sulla situazione degli sfollati sul Lago e in Valle e le condizioni delle linee ferroviarie FOTO

Situazione drammatica: scattato l’ordine di evacuazione a Dervio. Si teme il cedimento della diga FOTO E VIDEO

Evacuazione a Dervio, Cassinelli: “Non sapevamo che la diga stesse tracimando” VIDEOINTERVISTA e FOTO

Paura in Valle: colate di fango, strade allagate, esondato il Varrone in Alto Lago. Sospesa la circolazione dei treni FOTO E VIDEO IN DIRETTA

Paura e danni per la super grandinata FOTO IMPRESSIONANTI

 La grandine distrugge i lucernari durante l’assemblea pubblica FOTO e VIDEO

Statale 36 interrotta per l’esondazione di due torrenti VIDEO

Frana a San Giacomo Filippo VIDEO

Maltempo, gravi danni alle colture soprattutto in Brianza FOTO

Il Lario esonda a Como: lungolago completamente chiuso alle auto

Maltempo, il Comune di Cisano vuole chiedere lo stato di emergenza FOTO