Commozione e dolore ieri pomeriggio a Legnano per l’addio ad Annalisa Sonzogni, la donna investita da un’auto la scorsa settimana a Teglio e trascinata in una scarpata.

Il funerale della donna investita a Teglio

Una folla commossa si è radunata nella chiesa parrocchiale di San Pietro per l’ultimo saluto alla 46enne. Giovedì 9 agosto, ai funerali della catechista morta tragicamente a Teglio, c’era tutta la comunità della Canazza, la zona di Legnano in cui viveva. Nella sua omelia, don Giovanni Cazzaniga si è rivolto direttamente al marito Mirko e ai figli della donna: “Alice, Simone, Mirko, in questo momento difficile il cuore si chiude nella morsa del dolore. E’ un dolore che comprende solo chi ha vissuto un’esperienza come la vostra, e mi rendo conto che anche le nostre parole possono diventare un peso. Chissà quanti ricordi di Annalisa affollano la vostra mente in questi giorni, e ne ho alcuni anche io. Anzitutto il sorriso di Annalisa, non l’ho mai vista veramente arrabbiata. Lei ha sorriso alle persone e alla vita. Era un cuore gioioso: ricordatelo così e fatevi portatori di quel sorriso”.

Le toccanti parole della figlia

Poi il ricordo rotto dalle lacrime della figlia Alice fa risuonare la chiesa di applausi: “La mia è la mamma migliore del mondo… L’unico mio rimpianto è di non averle ripetuto tutte queste cose… Ciao mamma”.