Identificato il cadavere nel lago, ritrovato nei giorni scorsi a Como.

Cadavere nel lago: era un giovane dello Yemen

Nella tarda serata di domenica 4 novembre alcuni passanti avevano visto galleggiare un corpo senza vita nelle acque del Lario, nella zona tra il Tempio Voltiano e la diga foranea. Oggi i Carabinieri di Como ne hanno resa nota l’identità, scoperta grazie alla sinergia nelle indagini tra il Nucleo Investigativo comasco e la Sezione di dattiloscopia preventiva del Ra.C.I.S. di Roma.

Il corpo ritrovato nel lago di Como appartiene a Nasser Abuhamra, alias Nasser Abohamra, un giovane del 1997 nato in Yemen. Del 21enne si hanno “tracce” in Italia dall’ottobre del 2018 ma non nel comasco. Il giovane straniero risulta richiedente asilo in Austria ma era noto in Italia per il suo ingresso illegale sul territorio e un conseguente ordine di lasciarlo. Ad ogni modo sono ancora da definire la cause della morte anche se si esclude l’omicidio.

I precedenti

Un caso che ha subito fatto tornare alla mente quello di solo poche settimane fa. Anche ad ottobre, infatti, a Tavernola era stato trovato un uomo privo di vita. Dopo pochi giorni si è scoperto che si trattava di un giovane richiedente asilo. Disperata la fidanzata che dalle colonne del Giornale di Olgiate spiegava: “Era un bravo ragazzo, voleva sposarmi”.

Leggi anche:  Scappa con la droga saltando dalla finestra: arrestato richiedente asilo

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU