Un trentenne valtellinese ha perso la vita in un incidente stradale avvenuto a Pavia. La vittima è Matteo Tognini, originario di Castione Andevenno.

Incidente stradale, valtellinese senza scampo

L’incidente è avvenuto nella mattinata di lunedì nel sottopasso della tangenziale di Pavia, città dove Matteo Tognini si era trasferito per frequentare l’università e dove aveva scelto di vivere. Secondo una prima ricostruzione, il valtellinese stava percorrendo il tratto di tangenziale in direzione Broni quando ha improvvisamente perso il controllo dell’auto finendo nella corsia della direzione opposta. In quel momento stava sopraggiungendo una Jeep Renegade guidata da V.M., 38 anni, che viaggiava verso Pavia. Il 38enne, per evitare l’impatto ha sterzato verso destra eseguendo una veloce manovra che l’ha portato a finire sulla fiancata dell’auto, evitando così lo scontro frontale e urtando lateralmente la Lancia Y condotta da Matteo Tognini. La manovra del 38enne non è purotroppo stata sufficiente a salvare la vita del giovane perché dietro la Jeep Renegade stava sopraggiungendo una Hyundai Tucson che non è riuscita a frenare in tempo per evitare lo scontro mortale con la vettura del valtellinese.

Leggi anche:  Va a comprare droga accompagnato dalla mamma

Grande il cordoglio in Valtellina

La notizia si è diffusa in Valle suscitando grande commozione. Matteo Tognini era originario di Castione Andevenno, dove vivono i genitori. Aveva frequentato le scuole superiori a Sondrio, diplomandosi al liceo scientifico Donegani prima di trasferirsi a Pavia per frequentare l’università.