Notte movimentata per i soccorritori in Valtellina e Valchiavenna.

Ferito bimbo di 3 anni

A Colico è stato soccorso un bimbo di soli 3 anni. l piccolo, vittima di una brutta caduta avvenuta a Colico, in via  Montecchio Nord è stato reso in cura dai volontari della Croce Rossa di Colico. L’allarme è scattato poco prima di mezzanotte. Fortunatamente le condizioni del bambino non erano gravi: dopo le cure sul posto è stato trasportato in codice verde all’ospedale di Gravedona.

Violenza

Non sono purtroppo mancati gli episodi violenti che hanno reso necessario l’intervento delle forze dell’ordine insieme ai sanitari. Ad Aprica, in via Roma, una manciata di minuti dopo delle 19, Carabinieri  e volontari della Cri di Sondrio si sono presi cura di due persone, una donna di 33 e un uomo di 46 anni, rimasti coinvolti in un episodio violento. La dinamica dei fatti ancora non è stata resa nota. Per fortuna si è trattato solo di ferite lievi.

Malori

A Chiavenna in via Picchi una donna di 73 anni ha avuto bisogno dell’intervento dei sanitari a seguito di un malore. L’allarme è scattato alle 22. Per lei è stato necessario il trasporto in ospedale. E’ stata ricoverato anche un ragazzo di 19 anni sentitosi male a Sondalo, in località Le Prese, intorno alle 23.30. Una donna di 40 anni ad Andalo Valtellino è stata soccorsa intorno alle 2:10. Alle 3:49 invece un ambulanza è intervenuta a Bormio in via Agoi per un uomo di 36 anni colpito da un malore. Anche per lui è stato necessario il ricovero in ospedale.

Leggi anche:  Cade a Lezzeno, morto il giovane di Inverigo

Incidenti a Sondrio e Delebio

A Sondrio intorno alla mezzanotte due auto si sono scontrate in vi Stelvio, poco distanti dall’ospedale cittadino. Nello scontro sono rimaste coinvolte due donne ma fortunatamente le ferite riportate sono state lievi, il codice d’intervento infatti era verde. Codice giallo poi diventato verde per la ciclista caduta in via Giuseppe Verdi a Delebio. La caduta è avvenuta intorno alle 2:50. Per lei, 21 anni, è stato necessario il trasporto in ospedale di Gravedona.