Per la morte di Denis Romedi è stata aperta un’inchiesta. Sulla salma del ragazzo oggi verrà eseguita l’autopsia. Intanto dall’ospedale Niguarda la buona notizia: Elisa Bertolina sta meglio e la prognosi è stata sciolta. Ne avrà per 20 giorni.

Trovati dal papà di Denis

La giovane di Valfurva è sopravvissuta anche grazie all’intervento del papà di Denis che la mattina dell’1 gennaio 2019 ha trovato la coppia priva di coscienza all’interno della baita di famiglia sita a Tola, frazione di Valdisotto (Sondrio). Purtroppo per il figlio 21enne non c’è stato nulla da fare, nonostante gli sforzi dei soccorritori, il ragazzo originario della zona è morto sul posto. Elisa invece è stata trasportata d’urgenza in ospedale dove si sta riprendendo.

Insieme per Capodanno

I due si erano recati nel rustico per passare insieme l’ultimo dell’anno. La mattina dopo però erano risultati irreperibili. La loro mancata risposta ha messo in allarme i genitori fino alla macabra scoperta.

Leggi anche:  Enorme valanga investe i militari a Davos per il WEF VIDEO

Inchiesta

Ancora da chiarire con certezza le cause della disgrazia. Tra le ipotesi la più accreditata è che a causare il decesso del 21enne siano state le esalazioni di monossido di carbonio. Principale imputata la vecchia stufa che potrebbe avere la canna fumaria difettosa. La procura ha aperto un’inchiesta in attesa, oltre che dei risultati dell’esame autoptico, anche della relazione da parte dei Vigili del Fuoco intrvrnuti sul luogo della tragedia.