Un caso di meningite a Lecco. E’ ricoverata all’ospedale Manzoni  in gravi condizioni  una donna colpita da una forma importante di meningite batterica. Si tratta di una lecchese di 62 anni.

Meningite a Lecco

La donna sarebbe arrivata in ospedale sabato con un forte mal di testa. Le analisi a cui è stata sottoposta hanno purtroppo chiarito l’origine del suo grave malessere.  Subito è scatta  la profilassi antibiotica (la monosomministrazione di una pastiglia) per tutti coloro che hanno avuto contatto con lei: i suoi famigliari innanzitutto, i colleghi di lavoro, ma anche il personale sanitario. Ora la 62enne si trova ricoverata in gravi condizioni nel reparto di Rianimazione.

I segnali da non sottovalutare

La meningite da meningococco a tutte le età è riconoscibile perché si manifesta con la cosiddetta triade: febbre che sale oltre i 39 gradi nell’arco di pochi minuti, mal di testa insopportabile, stato di rigidità alla nuca e al collo. In questi casi non bisogna perdere tempo ma correre subito al Pronto soccorso. È fondamentale intervenire rapidamente con la terapia antibiotica.

Leggi anche:  Trovato morto un giovane di Novate

L’ultimo caso nella Bergamasca

L’ultimo caso di meningite in Lombardia  risale all’altra settimana. Ad essere colpito un uomo di 33 anni residente in Valle Camonica, poi ricoverato a Brescia. Sembrava che l’uomo avesse contratto una  influenza che si era poi rivelata meningite batterica.