Dopo aver tolto la via alla sorella Andreina l’uomo accusato dell’omicidio a Sondrio voleva togliersi la vita. Quando gli agenti della Polizia sono entrati nella casa di via Torelli avrebbero infatti trovato una corda con un cappio.

Omicidio a Sondrio, domani l’interrogatorio

Intanto proseguono le indagini affidate agli investigatori della Squadra Mobile della questura cittadina. Nelle ultime ore hanno ascoltato diverse persone che vivono nella casa in cui si è consumato il dramma familiare nella giornata di ieri, quando Giulio Paganoni ha ucciso la sorella Andreina e poi si è consegnato alla Polizia. L’uomo deve rispondere dell’accusa di omicidio volontario ed è stato posto in stato di fermo già nella giornata di ieri. Domani, mercoledì 10 aprile, potrebbe svolgersi l’interrogatorio davanti al giudice per le indagini preliminari che dovrà decidere se convalidare l’arresto ed eventualmente quali misure cautelari applicare nei confronti di Paganoni.

LEGGI ANCHE: Omicidio a Sondrio, fratello uccide sorella malata